Attualità Palazzolo Acreide 17/06/2014 17:16 Notizia letta: 5059 volte

La ragusana Alice Canzonieri attrice a Palazzolo Acreide

Un film ambientato negli anni 50
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/17-06-2014/1403018179-la-ragusana-alice-canzonieri-attrice-a-palazzolo-acreide.jpg&size=752x500c0

Palazzolo Acreide - Si sono appena concluse le riprese del cortometraggio “La scelta”, regia di Giorgio Nanì La Terra con l’aiuto di Mariarosa Grasso, una impegnativa produzione (fino a 70 le unità di personale adoperate per le riprese) ambientata a cavallo tra gli anni ’50 e gli anni ’60. Una vicenda realmente accaduta a Siracusa, ma le cui location sono state individuate principalmente a Palazzolo Acreide. Il corto, prodotto da Nino Gibilisco, è coprodotto da Stefano Frassetto, Mario Matarazzo e Antonio Terranova. La sceneggiatura porta la firma dello scrittore siracusano Luca Raimondi e affronta il tema del celibato sacerdotale. Gli attori protagonisti sono invece di Ragusa e Canicattini, rispettivamente Alice Canzonieri e Sebastiano Tinè (entrambi nella foto allegata), da segnalare anche la presenza nel cast di Marta Limoli. Il lavoro è in fase di montaggio e successivamente sarà spedito a Roma per la color correction. La prima proiezione è prevista per il 3 Agosto 2014. Coinvolti nella realizzazione anche diverse figure istituzionali, dal sindaco di Palazzolo, Carlo Scibetta, alla consigliera comunale di Siracusa Simona Princiotta fino all’Assessore alla Cultura Alessio Lo Giudice.

“Non sarebbe stato possibile realizzare questo corto senza il loro aiuto” dichiara il regista Nanì La Terra, “hanno dato un esempio di come le amministrazioni comunali possano reagire alle proposte di sviluppo delle risorse locali, dei progetti dei concittadini e della promozione del territorio. È importante per le nuove generazioni, soprattutto in un momento così di crisi economica, non vedersi chiudere porte in faccia, vedersi negare permessi per l’utilizzo delle location o smarrirsi nella burocrazia, rischiando di perdere preziose opportunità”.

Nella pagina facebook del cortometraggio, inaugurata da solo 2 giorni,  la condivisione di un album fotografico contenente un centinaio di foto di scena ad opera di Antonio Terranova, ha già raggiunto le 75.000 visualizzazioni. Ottima promozione del territorio utilizzato come set oltre alla soddisfazione per il lavoro svolto.

Redazione