Sanità Ragusa 19/06/2014 18:41 Notizia letta: 2697 volte

Pulizia servizi ospedalieri, salvati livelli occupazionali

Parla Gulizia
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/19-06-2014/1403196097-pulizia-servizi-ospedalieri-salvati-livelli-occupazionali.jpg&size=399x500c0

Ragusa - Servizio di pulizia e sanificazione dei servizi ospedalieri e territoriali dell’a.s.p. di Ragusa, raggiunto l’accordo per ilnuovo appalto: salvati i livelli occupazionali

A darne notizia sono Angelo Gulizia della Uiltucs Uil e Salvatore Scannavino della Fisascat Cisl che in un comunicato congiunto dichiarano:

“Siamo soddisfatti del risultato, raggiunto senza non poche difficoltà giorno 12 giugno, relativamente al cambio di appalto del servizio di pulizia e sanificazione dei servizi ospedalieri e territoriali dell’a.s.p. di Ragusa. Una trattativa difficile tra sindacato e azienda che ha visto coinvolti anche e soprattutto i 400 lavoratori in organico che bisognava tutelare nel passaggio del cambio gestione, ponendoci come obiettivo principale il mantenimento dei livelli occupazionali e delle loro retribuzioni.

Il confronto con l’azienda appaltatrice è stato spalmato su due questioni, quella riguardante i lavoratori degli Ospedali e quella relativa alle attività riguardante i lavoratori addetti alle pulizie degli uffici e dei presidi ospedalieri, risolte, entrambe, positivamente, senza alcun taglio di ore lavorative

La proposta aziendale prevedeva un taglio del 53% delle ore lavorative, rigettata senza indugio dal sindacato, con la richiesta di apertura di un confronto di merito, attraverso un tavolo tecnico, per la verifica concreta delle attività previste nei singoli plessi.

Siamo stati assieme alle nostre R.S.A. impegnati per due giorni in una serrata trattativa che ha portato a una intesa, tradotta in accordo dopo assemblea coi lavoratori già nella serata del 12 giugno, che prevede una riduzione media del 23% delle ore lavorative, con una condizione vincolante: la verifica da effettuare unitamente con i rappresentanti aziendali e le R.S.A delle ore di attività previste entro il 30 settembre prossimo. Nelle more i lavoratori effettueranno l’orario di lavoro già in essere, quindi senza alcun taglio sulla retribuzione.

Il risultato ottenuto è da ascrivere a una politica sindacale fatta di proposte serie e convincenti, che trovano, spesso, il favore delle controparti. Un riconoscimento va dato sicuramente ai nostri iscritti, i quali con grande senso di responsabilità hanno sostenuto il peso della trattativa consegnando un trasparente attestato di fiducia ai propri rappresentanti aziendali e alle segreterie provinciali della UILTuCS e della FISASCAT.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1510733031-3-citroen.jpg

Per quanto ci riguarda l’accordo del 12 giugno non rappresenta il traguardo finale ma il punto di partenza per l’inizio delle trattative, già dal mese di ottobre prossimo, per la discussione sull’organizzazione del lavoro per tutte le attività oggetto dell’appalto”.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif