Cronaca Comiso 24/06/2014 07:12 Notizia letta: 3144 volte

Immigrazione clandestina, due arresti a Comiso

Operati dalla Polizia
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-06-2014/1403586881-0-immigrazione-clandestina-due-arresti-a-comiso.jpg&size=406x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-06-2014/1403586881-1-immigrazione-clandestina-due-arresti-a-comiso.jpg&size=448x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-06-2014/1403586881-0-immigrazione-clandestina-due-arresti-a-comiso.jpg&size=406x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-06-2014/1403586881-1-immigrazione-clandestina-due-arresti-a-comiso.jpg

Comiso - Due somali domiciliati a Comiso sono stati tratti in arresto dagli uomini della Polizia di Comiso in esecuzione di una ordinanza di aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Gip di Catania
Si tratta di Abdi Umor, nato in Somalia il 01.01.1985 e di Muumin Guure Cabdisalan, nato in Somalia il 01/01/1988.

Entrambi erano stati tratti in arresto dalla polizia di stato il 27 gennaio 2013 in quanto, in concorso con altre persone, erano state riconosciute responsabili di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ed in particolare per avere mantenuto i collegamenti con la loro terra di origine e organizzato dall’Italia i viaggi dei migranti. I due uomini, dopo aver trascorso parte della pena in carcere, erano stati posti agli arresti domiciliari, in un'abitazione di Comiso, lo scorso 19 dicembre 2013.

Durante un controllo effettuato dagli agenti di Polizia del Commissariato di Comiso lo scorso febbraio i due uomini non erano stati trovati per più volte in casa.Era pertanto scattata la segnalazione da parte dell’ufficio di polizia alla Procura della Repubblica di Ragusa ed al Gip del Tribunale di Catania, che aveva concesso la misura meno afflittiva agli arresti domiciliari.

Oggi l’epilogo della vicenda, allorquando il Gip di Catania, valutando in pieno la segnalazione effettuata dagli uomini della Polizia di Comiso, ha disposto la sostituzione della misura dei domiciliari con quella della custodia in carcere per entrambi gli uomini, resisi responsabili dell’evasione.

I due uomini, accompagnati in Commissariato per la redazione degli atti relativi al loro arresto, sono stati poi condotti alla Casa Circondariale di Ragusa, dove resteranno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nadia d'Amato
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg