Attualità Ragusa 29/06/2014 17:42 Notizia letta: 2654 volte

Al via spiagge sicure 2014

Nelle spiagge del capoluogo
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-06-2014/1404056869-0-al-via-spiagge-sicure-2014.jpg&size=930x500c0

Ragusa - E’ pronto a partire il progetto “spiagge sicure 2014”. Da sabato prossimo fino al 14 settembre, dalle 9,00 alle 19,00 i ragazzi in “maglietta rossa” saranno presenti sulle spiagge del litorale di pertinenza del capoluogo ibleo per dare assistenza ed aiuto ai bagnanti.

Ieri mattina al Porto turistico di Marina di Ragusa, si è tenuta la consueta conferenza stampa di presentazione del servizio, alla presenza del sindaco di Ragusa, Federico Piccitto, del presidente del porto turistico di Marina Giulio Stanzione, del responsabile comunale della Protezione civile Marcello Dimartino, del responsabile del presidio Peppe Schembari e di Giusy Costa della Mediolanum che ha donato una speciale attrezzatura che sarà d’aiuto al lavoro dei volontari.

Il servizio, da quest’anno, sarà migliorato grazie alla collaborazione con gli stabilimenti balneari che saranno in costante contatto radio con il presidio e dunque con la Capitaneria di porto, a cui la Protezione civile è in ausilio per l’assistenza ai bagnanti. “Avere questi ragazzi all'interno della nostra struttura è motivo di serenità per noi – ha detto il presidente del porto - conosciamo la competenza e la tempestività di questi ragazzi. Nel nostro sito abbiamo destinato un'area alla protezione civile perché la riteniamo essere una eccellenza”.

Il sindaco Piccitto ha aggiunto che si tratta di un servizio fondamentale: “I numeri – ha detto il primo cittadino – parlano chiaro. Lo scorso anno sono state anche salvate vite umane e questi ragazzi hanno anche acquisito competenza e capacità. Quest'anno arricchiamo il servizio con questo strumento importantissimo ma l'augurio non può che essere quello di fare una stagione tranquilla”. Lo scorso anno sono stati effettuati 67 interventi di cui 4 ricerche di persone disperse; 47 sono stati i salvataggi in acqua di persone in difficoltà.

Marcello Dimartino ha evidenziato l’importanza di fare squadra, per la salvaguardia e per l’incolumità dei bagnanti. “L’avere ogni stabilimento in contatto radio – ha detto - permetterà di avere interventi immediati, ma questi ragazzi sono sulle spiagge anche per guardare e dare consigli. Uno di questi è certamente quello di chiudere gli ombrelloni quando c’è bandiera gialla dato che i pericoli non vengono solo dal mare, e di non fare assolutamente il bagno in caso di bandiera rossa. E poi ovviamente ci si deve attenere ai classici consigli relativi alle norme sulle ondate di calore, di cui ormai tutti dovrebbero essere bene informati”.

“Dietro una maglietta rossa c’è tanto lavoro – ha detto Peppe Schembari. E noi siamo nati pronti. Ci saranno tre mezzi nautici e due postazioni a Marina di Ragusa, una sul lungomare Andrea Doria, l’altra alla Dogana. Per quanto riguarda gli stabilimenti si tratta de La Ola, Don Serafino, Margarita e Baia del Sole. Poi ci sono le postazioni di Punta Braccetto, Randello, Passo Marinaro e Branco Piccolo, fino a sconfinare con la parte adiacente a Camarina”.

Per informazioni è possibile contattare il numero 0932676490 “ma – ha aggiunto Schembari – stiamo pensando di istituire nel prossimo futuro un numero verde da mettere a disposizione”. Da ultimo, Giusy Costa ha messo in evidenza come la solidarietà sia nel Dna di banca Mediolanum e si è detta soddisfatta per la qualità del servizio offerto.

Michele Farinaccio
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg