Attualità Comiso

Cannoni d’acqua per il Ginevra-Comiso

E’ stato il primo dei collegamenti charter con la Svizzera

Comiso - Uno spettacolare "water cannon", quello che ha letteralmente lasciato senza fiato i piccoli e biondissimi passeggeri del volo Ginevra-Comiso, atterrato allo scalo comisano. Settantadue le persone a bordo, la metà bambini, che hanno assistito con stupore ai due getti d'acqua sparati sul loro aereo da duemezzi dei vigli del fuoco posizionati sulla pista del Pio La Torre. Il "battesimo" del primo volo della Brussels Airline a Comiso non poteva avere spettatori più entusiasti. L'aeromobile della compagnia belga è atterrato allo scalo comisano alle 13,40. I passeggeri, una volta atterrati, sono stati trasferiti in un villaggio turistico della costa iblea.
E' stato il primo dei collegamenti charter con la Svizzera. Sono organizzati dal tour operator elvetico VT Vacances, avranno cadenza settimanale e proseguiranno per tutta l'estate. La "summer 2014" è cominciata sotto il segno della charteristica per lo scalo comisano. Sono più di 140 i voli contrattualizzati da Soaco per la sola stagione estiva. E molto presto, a questi, potrebbero aggiungersene di nuovi, segno dell'attrattività del territorio ibleo per i tour operator europei e internazionali. A settembre partiranno i collegamenti con Israele e non è escluso che questa estate possano partire anche quelli con la Tunisia.
Oltre a portare turisti nel territorio, la charteristica è importante come testa di ponte per l'avvio di futuri collegamenti di linea. «Costituiscono un buon test sia per la compagnia che per la società di gestione - ha commentato il presidente di Soaco, Rosario Dibennardo - alla compagnia consentono di testare il territorio; a noi di verificare l'affidabilità di un vettore». Fu proprio un collegamento charter il primo vero volo effettuato, un anno fa, dall'appena nato aeroporto di Comiso. Era targato Transavia, compagnia che rimase legata a Comiso e al territorio ragusano, tant'è che quest'anno non solo ha riconfermato gli stessi collegamenti, ma li ha incrementati aggiungendo nuove destinazioni.
E si lavora anche per i voli di linea. «Il nostro obiettivo - ha aggiunto Dibennardo - è portare un aereo di base a Comiso, per consentire ai passeggeri di partire e rientrare nella stessa giornata».

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif