Cultura Scicli 06/07/2014 23:05 Notizia letta: 5506 volte

Repubblica rende omaggio al dottor Guglielmo Pitrolo

Un articolo apparso nel tomo di Palermo
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-07-2014/repubblica-rende-omaggio-al-dottor-guglielmo-pitrolo-500.jpg

Palermo - Guglielmo Pitrolo nasce a Scicli; si laurea in Medicina nel 1956, frequentando poi la Clinica Chirurgica dell’Università di Catania diretta dal prof. Attilio Basile, cui rimarrà sempre legato.
Contemporaneamente inizia a curare a Scicli i primi mutuati, molti dei quali seguirà per più di quattro decenni, e a lavorare presso l’Ospedale “Busacca” di Scicli, prima come anestesista e poi come responsabile del reparto di Psichiatria.
Nel 1970 e nel 1975 viene eletto consigliere comunale per la DC col maggior numero di preferenze assolute in città.
Memoria storica di Scicli, negli anni Ottanta inizia a scrivere di tradizioni popolari, dedicandosi in particolare ai Medaglioni, ritratti di personaggi sciclitani
Signorile, disinteressato, generoso, amava ripetere con D’Annunzio “io ho quello che ho donato”. Simpatico, cordiale, attento, era amato dai pazienti per la preparazione e la na-turale empatia.
Dotato di ampia cultura, prediligeva il melodramma, Bach, Vivaldi, Beethoven, ma soprattutto Mozart (l’Ave verum lo estasiava). Amava Pirandello, “I dialoghi delle carmeli-tane” di Bernanos, Sciascia; i suoi libri preferiti erano “I promessi sposi” e “Il Gattopardo”. Fra i pittori preferiva l’Antonello da Messina dell’“L’Annunciata”, il Caravaggio del “Ripo-so nella fuga in Egitto” e Guccione.
L’ultimo saluto è avvenuto nella chiesa Madre di Scicli, gremita di parenti, amici ed ex pazienti.
Se n’è andato serenamente il 15 Giugno, a 85 anni.

La Repubblica