Lettere in redazione Vittoria 09/07/2014 22:09 Notizia letta: 3292 volte

I grillini: manca l'acqua a Vittoria

Ci scrivono Alessandro Occhipinti e Cirino Torre
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-07-2014/i-grillini-manca-l-acqua-a-vittoria-500.jpg

Vittoria - A distanza di quasi un mese dal comunicato stampa in cui, anche ironicamente, facevamo notare che Vittoria era già in piena crisi idrica, e con toni fermi ma pacati, chiedevamo alle autorità competenti di spiegare alla cittadinanza le motivazioni di tale sofferenza, ci siamo accorti che sia l'assessore Dezio, che il Sindaco hanno solo risposto evasivamente alle critiche, mascherando il loro intervento con sufficienza e buonismo....ma il problema continua a persistere.
In data 26 giugno, dopo nostro comunicato, l’Assessore, Arch. Dezio risponde che alcuni pozzi sono guasti ed accodandosi al Sindaco ci consiglia di non sprecare acqua.
Caro assessore Dezio, ma come fanno a non sprecare l'acqua i cittadini che sono senza acqua??? Arsi dalla voglia di fare una doccia, di fare funzionare i servizi igienici di casa propria senza tirare lo sciacquone una volta ogni tre...
E' impensabile che una crisi idrica in città, duri tutto questo tempo e ancora più grave non avere risposte certe su cosa si stia facendo e su quando finirà.
Assessore, la città ha bisogno di risposte da un tecnico sapiente come lei, ha bisogno di date e soluzioni ai problemi.... sempre che ne abbiate.
In caso contrario fate spazio ad altri e godetevi l'estate in santa pace, senza pensare ai problemi di una città tanto arcigna da chiedervi l'ACQUA in Estate....
Il Movimento 5 Stelle meet-up Pippo Patti, vi chiede in nome dei cittadini di Vittoria, ancora una volta di farvi carico delle vostre responsabilità di amministratori della città e risolvere la crisi idrica con la celerità che la situazione impone, risparmiandoci di ritornare ancora sull'argomento........ siamo nel 2014 e Vi invitiamo ad attenzionare il tema con tutte le competenze di cui siete in possesso" .
Facciamo inoltre un plauso a quei cittadini che fattivamente ed instancabilmente continuano ad essere al loro al fianco operando al fine di alleviarne i disagi e le privazioni, sempre in linea con i dettami della democrazia e del vivere civile.

Lettera firmata