Appuntamenti Favignana 11/07/2014 00:23 Notizia letta: 4623 volte

Guccione, Luigi Nifosì e Gianni Mania a Favignana

Insieme ad altri 97 sdoganati da Sgarbi
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2014/1405031121-0-guccione-luigi-nifosi-e-gianni-mania-a-favignana.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2014/1405031121-1-guccione-luigi-nifosi-e-gianni-mania-a-favignana.jpg&size=375x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2014/1405031121-0-guccione-luigi-nifosi-e-gianni-mania-a-favignana.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2014/1405031121-1-guccione-luigi-nifosi-e-gianni-mania-a-favignana.jpg

Scicli - Piero Guccione, Luigi Nifosì e Gianni Mania a Lampedusa. 

Inaugurata, a Favignana, giovedì sera, alle 21, la mostra “Artisti di Sicilia. Da Pirandello a Iudice. Un Secolo di arte siciliana. Un secolo di arte italiana”, uno degli eventi culturali più attesi ed imponenti della Sicilia Occidentale, che racchiude un percorso attraverso la storia dell’arte isolana del Novecento. Autorevoli artisti e maestri – da Fausto Pirandello alla contemporaneità, con i giovani del nuovo millennio tra cui Giovanni Iudice, presente alla 54° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia - interpreti unici di una terra di fermento culturale, attraverso la pittura e la scultura e le ultime ricerche della fotografia e del video.

Ed ecco che tra “La Vucciria” di Renato Guttuso e “La famiglia dell’artista” di Fausto Pirandello hanno trovato spazio opere di Salvatore Fiume, Piero Guccione, Sonia Alvarez, Franco Polizzi, Franco Sarnari, Carmelo Candiano, Giuseppe Colombo, Giuseppe Puglisi, Piero Zuccaro, Salvatore Paolino e Sebastiano Messina. E ancora, sono in mostra accanto a capolavori come “La battaglia ponte ammiraglio”, ancora di Guttuso, le opere di Ettore Pinelli, Ezio Cicciarella, Ilde Barone, Piero Roccasalvo Rub, Rosario Antoci, Sandro Bracchitta, Angelo Diquattro, Giovanni La Cognata, Giuseppe Diara, Giovanni Lissandrello e Mavie Cartia. E Francesco Rinzivillo, Sasha Vinci, Giuseppe Leone e Salvo Barone. 

Un’iniziativa che propone la riesumazione di opere importanti che hanno tracciato riferimenti nell’arte italiana per raccontare l’espressività lirica di luce e realismo della Sicilia. Opere d’arte tra le più popolari e affermate del panorama critico italiano, tra cui quelle di Fausto Pirandello, “Le carni dei bagnanti e dei nudi femminili”, Renato Guttuso “La Vucciria”, capolavoro simbolo dell’arte siciliana nel mondo, Piero Guccione “Il mare e il cielo di Sicilia”, Giuseppe Mazzullo “La carnalità della pietra”, Bruno Caruso “La sua visione interiore” e ancora tanti grandi nomi tra passato e presente.

“Da Pirandello a Iudice c’è un filo continuo di tensione creativa nella luce e nel mare, che corre dagli anni ’30 fino al nuovo millennio – dice il curatore Vittorio Sgarbi - è importante vedere questi artisti riuniti nello spazio bellissimo Tonnara di Favignana per riscoprire questo luogo attraverso la luce dei dipinti che portiamo in questa mostra. Svelare questa bellezza è la ragione vera per cui la Sicilia è quello che è, con la sua storia e con il suo paesaggio”.

La mostra ideata da Gianni Filippini, si protrarrà fino al 12 ottobre. Su richiesta del Comune di Favignana e della Soprintendenza ai Beni Culturali di Trapani, a partire dalle ore 21 di giovedì, momento di apertura al pubblico, (ed esclusivamente per la stessa sera), sarà possibile visitare gratuitamente la mostra.

Redazione