Cronaca Santa Croce Camerina 11/07/2014 09:30 Notizia letta: 3867 volte

Recuperata un'antica anfora a Punta Secca

Segnalata per il restauro
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2014/1405063953-0-recuperata-un-antica-anfora-a-punta-secca.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2014/1405063954-1-recuperata-un-antica-anfora-a-punta-secca.jpg&size=730x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2014/1405063953-0-recuperata-un-antica-anfora-a-punta-secca.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-07-2014/1405063954-1-recuperata-un-antica-anfora-a-punta-secca.jpg

Santa Croce Camerina - Il Centro Subacqueo Ibleo Blu Diving di Ragusa, svolge degli stage per i corsi di formazione regionali ENFAGA ed ENAPRA di Ragusa, ad indirizzo archeologico e naturalistico subacqueo, questi vengono tenuti lungo la costa ricadente la provincia di Ragusa, durante il sopralluogo con gli allievi, sul sito del rinvenimento del torso di marmo, a Punta Secca, già segnalato nel agosto 2009, si individua un collo di anfora ancora completo di anse.
Il reperto in pericolo di trafugamento da parte di terzi, viene prontamente segnalato alla Soprintendenza del Mare per via telefonica al Dott. Nicolò Bruno, funzionario archeologo, che ci autorizza al suo recupero come previsto dalla legge per la consegna alla stessa , ai fini del restauro, conservazione e studio.
Un’altro tassello va ad inserirsi su quella area del Palmento di Punta Secca , cui ricordiamo vige un divieto di ancoraggio ed immersione n. 02/2006 verificabile sulle ordinanze della Capitaneria di Porto di Pozzallo.
In un incontro studio con gli allievi svolto presso l’ auditorium del Museo Regionale Archeologico di Camarina ha visto il contributo del Dott. Giovanni Distefano ospitante e del Dott.Saverio Scerra socio dell’ associaizione che assieme al Dott.Bruno hanno approfondito le competenze della Soprintendenza del mare, ed i rapporti tra i commerci marittimi, la costa ed il suo entroterra ragusano.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif