Attualità Vittoria 13/07/2014 17:41 Notizia letta: 2208 volte

L'iter di ricostruzione costiera di Scoglitti


Warning: getimagesize(http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-07-2014/1405266166-0-l-iter-di-ricostruzione-costiera-di-scoglitti.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.ragusanews.com/home/site_new/admin/libs/functions.php on line 547

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.ragusanews.com/home/site_new/admin/libs/functions.php on line 548
Parla l'assessore Angelo Dezio
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-07-2014/1405266166-0-l-iter-di-ricostruzione-costiera-di-scoglitti.jpg&size=0x500c0

Vittoria - Una relazione estremamente dettagliata sull'iter relativo ai lavori di ricostruzione della fascia costiera del lungomare di Scoglitti. Così l'assessore ai Lavori pubblici, Angelo Dezio, risponde a quanti hanno messo in dubbio l'operato dell'Ente.
Oggetto della relazione il progetto di “Ricostruzione della spiaggia compresa tra Punta Zafaglione e Scoglitti”. Nella nota Dezio ripercorre tutto il lungo e travagliato iter ricordando che il contratto è stato stipulato nel novembre 2012 e che un mese dopo l’aggiudicatario ha richiesto ulteriori indagini necessarie alla verifica dello stato attuale dei luoghi e dei fondali marini. “L' Ente ha autorizzato tale richiesta- spiega Dezio-e nel gennaio 2013 ha chiesto sia alla Provincia regionale di Ragusa che all’ARPA, ognuno per le proprie competenze, di verificare la possibilità di eseguire tali indagini”. Entrambi gli Enti hanno dato parere positivo. A luglio 2013 sono stati eseguiti i carotaggi, ma la Provincia regionale di Ragusa comunicò che, a causa di una imprevedibile e prolungata assenza dell’addetto, non era in grado di eseguire altre attività relative ad alcuni rilievi e prelievi. Da qui la richiesta al Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’ Università degli Studi di Catania, che però trasmise una proposta economicamente non vantaggiosa per l' Amministrazione che si è rivolta ad uno studio privato, cui vennero poi affidate. Dezio precisa poi che furono chieste tutte le autorizzazioni necessarie agli Enti preposti e, avuto parere positivo, i rilievi ed i prelievi si svolsero ad ottobre 2013. L'Arpa, invece, chiese che i risultati venissero pagati in anticipo nonostante, secondo il Comune, il preventivo non lo prevedesse. Alla fine i dati giunsero a gennaio e vennero trasmessi allo Studio privato che ha però richiesto anche le analisi eco tossicologiche, indispensabili. E' stato quindi chiesto, nuovamente, un preventivo all'Arpa, unico ente in grado di eseguire i saggi biologici di tossicità. Il preventivo è arrivato lo scorso marzo ed accettato ad aprile, segujito da pagamento anticipato. “Solo a giugno-però- racconta Dezio- l'Arpa ha effettuato i prelievi e lo scorso 7 luglio ha anticipato il rapporto di prova dei saggi biologici, subito girati allo Studio privato, cui è stato chiesto di procedere celermente alla definitiva stesura del progetto esecutivo”.

A conferma dell'attenzione del suo assessorato nei confronti della frazione, inoltre, Dezio ha annunciato l'avvio di una serie di lavori a Scoglitti. “Stiamo eseguendo- dichiara l’assessore ai Lavori pubblici, Angelo Dezio- gli interventi di completamento dell’impianto di pretrattamento, ubicato nella zona del faro. Stiamo procedendo, in particolare, alla sostituzione delle vasche e al rifacimento dell’impianto di sollevamento. Dal momento che la zona dei lavori è recintata, stiamo provvedendo a renderla più gradevole con l’installazione di paratie e murales. Ma questo non è l’unico intervento in corso a Scoglitti. Stiamo infatti provvedendo a sistemare tutti gli accessi al litorale: ringhiere, scivoli e scale. Le scale malridotte verranno demolite e trasformate in scivoli, anche per garantire un più facile accesso ai disabili. Stiamo risistemando le bambinopoli della Riviera Cammarana, della Lanterna e di Baia Dorica. Stiamo provvedendo alla piantumazione di alberi lungo le due riviere. Stiamo realizzando una paratia in legno nell’area del porto, al fine di eliminare il problema dell’insabbiamento della zona del mercato ittico e di permettere la crescita del verde. Da domani, a Scoglitti saranno al lavoro altri dieci operatori ecologici, muniti di mezzi: questa ulteriore presenza servirà a migliorare la pulizia delle aree urbane ed extraurbane. Ci scusiamo per il ritardo con cui sono partiti i lavori, ma purtroppo abbiamo dovuto attendere l’approvazione del bilancio comunale”.

Redazione