Attualità Vittoria 15/07/2014 15:44 Notizia letta: 5005 volte

Discariche in spiaggia a Scoglitti

La denuncia di Fare Verde
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-07-2014/1405431942-0-discariche-in-spiaggia-a-scoglitti.jpg&size=833x500c0

Vittoria - Fare Verde torna a puntare l'attenzione sulla pulizia delle spiagge del litorale di Scoglitti e sul proliferare delle discariche abusive. Traendo spunto dalle denunce fatte nei giorni scorsi dallo stesso sindaco, Giuseppe Nicosia, che aveva annunciato anche la volontà di agire duramente verso questi incivili, Fare Verde aggiunge: “condividiamo le dure parole di condanna del nostro Sindaco rivolte a quanti considerano Scoglitti una pattumiera.
Come associazione ambientalista, riteniamo doveroso sottolineare che questa amministrazione comunale abbia enormi responsabilità per non aver avviato negli anni, parallelamente, campagne di sensibilizzazione e dure sanzioni atte gradatamente a ridimensionare queste forme di sottocultura”. rovinate da cumuli di rifiuti.
Nella nota il Sindaco aveva anche dichiarato: “non è un un problema di pulizia da parte della ditta, ma di mentalità distorta, come dimostra il fatto che in diverse realtà marittime, Marina di Ragusa a parte, non è presente un servizio di igiene così efficiente ed impegnativo come il nostro. Se andiamo alla spiaggia di Randello, o a Passo Marinaro, per parlare di realtà a noi più vicine, il servizio di pulizia delle spiagge è quasi nullo. Si tratta di tratti della costa dove si riversano moltissime persone e per le più, nella maggior parte dei casi, sono le stesse che frequentano i nostri lidi. Lì, però, i bagnanti non lasciano né sacchetti né bottiglie. Perché allora Scoglitti, che dovremmo considerare casa nostra, ispira inciviltà?”. Il Sindaco aveva anche annunciato di voler attuare il pugno duro contro quelli che ha letteralmente definito “porci”, ma ha anche illustrato alcune delle difficoltà oggettive, relative soprattutto alle spiagge: “la vigilanza è di competenza della Capitaneria- aveva spiegato- ed è comunque molto difficile, per non dire impossibile, individuare i 'porci', consentitemi questo termine forte, che non hanno certo la targa sul retro del costume. Non possiamo, poi, nemmeno usufruire dell'opera di volontari o associazioni che non avrebbero alcun titolo per chiedere agli incivili di fornire le loro generalità, né tantomeno per sanzionarli”.
Secondo Fare Verde, però, le responsabilità del Comune sono tante e per questo suggeriscono al primo cittadino “di emanare con urgenza, e diffondere in maniera capillare, un’ordinanza comunale che sanzioni duramente chiunque abbandoni rifiuti in spiaggia e assuma comportamenti lesivi nei confronti dell’ambiente”.
Lunedì mattina, intanto, negli uffici dell’assessorato comunale Cottimi e Manutenzioni, è stata firmata una convenzione tra il Comune e l’Esa, l’ente di sviluppo agricolo, per la pulizia straordinaria di strade, spiagge e lotti di proprietà comunale. A siglare il documento, in rappresentanza del Comune, è stato l’assessore Angelo Dezio, mentre l’Esa era rappresentato dal capo centro di Caltanissetta, Liborio Gattuso, e dal capo centro di Ragusa, Giovanni Castello. “Sono particolarmente soddisfatto- ha dichiarato Dezio- per questa importante convenzione, con la quale l’Esa si impegna a fornire due mezzi e personale proprio ed il Comune di Vittoria si impegna alla fornitura di carburante necessario per la pulizia delle strade comunali, delle spiagge, dei lotti di proprietà comunale o in affitto al Comune. In un momento di enorme difficoltà economica per le casse comunali, siamo riusciti a trovare una soluzione alternativa”.

Nadia d'Amato