Cronaca Ispica 18/07/2014 14:31 Notizia letta: 6145 volte

Si trancia un dito, lo porta all'ospedale e se lo fa riattaccare

Protagonista un 67enne
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-07-2014/1405686725-0-si-trancia-un-dito-lo-porta-all-ospedale-e-se-lo-fa-riattaccare.jpg&size=643x500c0

Ispica - Stava effettuando dei lavoretti in economia nella sua abitazione di Ispica, quando inavvertitamente il flex che stava maneggiando gli è scappato di mano. C’è voluto sangue freddo per il 67enne P.B., di origini modicane, nel raccogliere da terra un dito staccato, mentre un altro gli è rimasto attaccato per un lembo di carne.

L’uomo inizialmente si è recato alla Guardia medica di Marina di Marza, dove si è potuto fare poco per lui, quel che bastava per attendere l’autoambulanza del 118 che è presto arrivata sul posto.

Pare che inizialmente l’uomo dovesse essere trasportato al Pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Modica, ma, vista la gravità della situazione e la presenza, all’ospedale Cannizzaro di Catania, di un’equipe multidisciplinare formata tra gli altri da un chirurgo plastico, che poteva occuparsi del caso, è stato fatto intervenire l’elisoccorso.

È atterrato in uno spiazzale del territorio di Ispica, che è generalmente utilizzato come elisuperficie quando si rende necessario intervenire direttamente sul posto. L’ambulanza del 118 ha trasportato il paziente al luogo di incontro con il personale dell’elisoccorso perché il 67enne venisse condotto al nosocomio catanese.

Qui è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per riattaccargli le dita.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg