Appuntamenti Pozzallo 25/07/2014 23:52 Notizia letta: 2791 volte

Il trofeo del mare il 27 luglio a Pozzallo

In piazza Muncipio
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/25-07-2014/1406325176-0-il-trofeo-del-mare-il-27-luglio-a-pozzallo.jpg&size=775x500c0

Scicli - Guarda alla solidarietà e all'abbraccio che ogni giorno la città di Pozzallo dà ai migranti che arrivano sui barconi della speranza, la quattordicesima edizione della manifestazione "Trofeo del Mare" che si svolgerà domenica 27 luglio a partire dalle ore 20,30 in piazza Municipio.

L'iniziativa è stata presentata stamani in conferenza stampa alla presenza del sindaco Luigi Ammatuna, del project manager dell'evento Josephine Cappello, della responsabile relazioni esterne Letizia Blandino, della responsabile di Gente di Mare News, Loretta Dalola, del vertice della Lega Navale di Pozzallo, Luigi Tussellino, e dell'artista Francesco Rinzivillo la cui opera "Fittità" sarà quest'anno il premio che verrà consegnato ai premiati. Un'edizione che vedrà anche tante sorprese da vivere direttamente durante la serata di domenica. La quattordicesima edizione di “Trofeo del Mare”, organizzato dall'associazione Borgo dei Carrubi, premia Giancarlo Ungaro dell'associazione “Trapani per il terzo mondo” per essere riusciti a realizzare una nave ospedale per portare aiuto umanitario; Riccardo Cingillo, operatore subacqueo dell'associazione Progetto Mare per il progetto “Ombre dal fondo” teso a valorizzare il patrimonio naturalistico; i rappresentanti dell'associazione “Apriti Cuore Onlus” per il progetto “Lisca Bianca” per aver riportato a nuova vita l'omonimo mezzo nautico affidando il restauro ai ragazzi dell'istituto penitenziario Malaspina di Palermo; Alvaro Maria Managò, capitano di vascello, medaglia d'argento al merito della Marina per aver soccorso, durante una difficile operazione, alcuni naufraghi recuperati da un mercantile; Francis e John Portelli, armatori della Virtu Ferries per aver continuato ad investire nel settore del trasporto marittimo sul Mediterraneo; Nicolò Carnimeo, giornalista e scrittore, per la realizzazione del libro “Come è profondo il mare”, saggio di denuncia e allarme sullo stato dell'oceano Pacifico e dell'ambiente marino. Ci saranno anche tre menzioni speciali che saranno rivelate durante la cerimonia di domenica sera che prevede un allestimento molto particolare teso ad offrire il giusto risalto alla tradizione marinara. “Un premio che esalta la solidarietà fin dalla sua immagine grafica, tante mani tese, di diversi colori, non solo quelle nere dei migranti, che escono fuori dalle onde del mare, simbolo di una richiesta d'aiuto che trova risposte nel cuore della gente, prima ancora che dalle istituzioni – ha detto Josephine Cappello – Storie che dunque vogliamo raccontare esaltando i valori che stanno alla base delle stesse. Non a caso abbiamo dato un sottotitolo particolare all'evento, definendolo sottomare, volendo far emergenze quanto spesso è vicino a noi ma occorre immergersi per conoscerlo da vicino”. Dal canto suo il sindaco di Pozzallo, Luigi Ammatuna si è detto ben felice di continuare ad ospitare la manifestazione: “Il Trofeo del Mare è stato più volte ospitato dalla città di Pozzallo ma poi era diventato, con nostro dispiacere, itinerante. Da quando mi sono insediato come sindaco ho fortemente voluto il ritorno della manifestazione che esalta la nostra città e fa vivere le tante storie di uomini e di mare lungo le rotte del Mediterraneo. Pozzallo è una città che ha profondo il valore dell'accoglienza. In questi giorni abbiamo pianto i nostri fratelli migranti, e naturalmente ci auguriamo che queste tragedie non avvengano più”.

Redazione