Attualità Scicli 26/07/2014 17:55 Notizia letta: 1830 volte

Mozart ieri sera al teatro Xenia

Verità su Salieri
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/26-07-2014/1406390174-0-mozart-ieri-sera-al-teatro-xenia.jpg&size=550x500c0

Scicli - E’ tutto vero quello che pensiamo di sapere sui grandi maestri del passato? Su Mozart forse no, come abbiamo scoperto ieri sera al Teatro Xenia di Marsa Siclà a Sampieri. Pensavamo fosse morto povero, in disgrazia, ucciso dall’invidia del mediocre, che poi in realtà mediocre non era, compositore di corte Salieri.

“La Giara e il Gelsomino”, la rassegna dell’Associazione Culturale Vento diretta ed organizzata da Carlo Cartier, ha accolto ieri per il suo secondo appuntamento “Moz.Art”, uno spettacolo irriverente che partendo da documentazioni storiche rivela le sue verità attraverso l’arte, la musica il teatro. Straordinaria l’interpretazione di Ennio Coltorti, in scena nei panni di Antonio Salieri, visto nell’immaginario collettivo come personaggio negativo, accusato di plagio se non di aver causato la stessa morte di Mozart. La figura del musicista e compositore veronese viene rivalutata, Salieri era in realtà dotato di eccezionale talento. Lo spettacolo tratto dal libro di Vittorio Cielo abbatte il mito romantico che vuole Mozart piccolo enfant prodige, morto solo e povero. Una ricostruzione perpetrata nel tempo, alimentando la nascita e la crescita di un colosso musicale ed editoriale che ha generato un giro d’affari che lo colloca al 51esimo posto tra le multinazionali del mondo, producendo utili vertiginosi. A tratti divertente, pungente, lo spettacolo offre forti spunti di riflessione, e spiega come Mozart rappresenti la prima operazione di marketing dello “Star system musicale”. Attraverso le parole di Salieri viene ripercorsa la vita di Wolfgang Amadeus Mozart, le sue sregolatezze, i suoi limiti, i suoi calcoli e le sue cadute. Una verità che pochi conoscevano finora, riportata alla luce da Vittorio Cielo attraverso un meticoloso studio in archivi, emeroteche, conservatori, libretti operistici, in un appassionante lavoro durato cinque anni che pian piano smonta tutte le favole create su Mozart. La regia dello spettacolo è dello stesso Coltorti, accompagnato dalle bellissime musiche eseguite dal vivo da Antonio Di Pofi al pianoforte e Monica Berni al flauto. Bellissimi anche i costumi di Rita Forzano. Sempre più apprezzato il momento finale dedicato allo “schiticchio”, lo spazio dedicato a fine spettacolo alla convivialità nell’area attigua all’anfiteatro. Un dopoteatro offerto dalle aziende partner, Antica Dolceria Bonajuto, Ciccio Puntara, Feudo Ramaddini e Hyblea Gourmet. Sponsor della rassegna sono Banca Agricola Popolare di Ragusa, Agieffe Servizi, Conad in collaborazione con Promomedia, Giap Gruppo Minardo, GruppoScar, Inventa Design, Marsa Siclà Residence e VideoRegione. Prossimo appuntamento al Teatro Xenia venerdì 1 agosto con 4 artisti d’eccezione, di cui due straordinari figli d’arte. Marco Morandi e Carlotta Proietti saranno sul palco insieme a Matteo Vacca e Claudia Campagnola nello spettacolo “Non c’è due senza te”, con la regia di Toni Fornari. Info allo 0932.1838969 o 340.4693755.

Redazione