Appuntamenti Pozzallo 27/07/2014 11:30 Notizia letta: 2311 volte

Mario Incudine stasera al Trofeo del Mare

In piazza Municipio
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/27-07-2014/mario-incudine-stasera-al-trofeo-del-mare-500.jpg

Pozzallo - Il cantautore siciliano Mario Incudine è una delle sorprese della quattordicesima edizione del “Trofeo del Mare” che si svolgerà stasera, a partire dalle 20,30, in piazza Municipio a Pozzallo, con l'organizzazione dell'associazione Borgo dei Carrubi e la supervisione di Josephine Cappello.

Cantautore, autore, sceneggiatore, musicista polistrumentista, Mario Incudine narra, tra poesia e musica, la terra di Sicilia. Al Trofeo del Mare presenterà alcuni brani tratti dal suo capolavoro “Anime Migranti”, dove il viaggio è l'assoluto protagonista. Il viaggio verso rotte nuove, sconosciute, differenti, di speranza e salvezza, come quelle che affrontano proprio i migranti che approdano a Pozzallo o come quelle che iniziano a percorrere chi tenta di cambiare vita e tende la mano sperando di trovare un aiuto. Storie di migrazioni che negli ultimi anni tocca le popolazioni del Magreb ma che decenni fa erano le storie di tanti siciliani che hanno lasciato la propria terra per sperare di trovar fortuna altrove, in America, in Germania, in Belgio. La Sicilia del passato che è anche la Sicilia del presente, terra di partenze e di approdi al tempo stesso. A volte, purtroppo, la nostra isola non è nemmeno approdo perché il viaggio della speranza si interrompe tragicamente in mare. Da qui nasce la storia di “Sottomare”, il brano di Incudine ispirato alla poesia di Erri De Luca, e sottotitolo di questa nuova edizione del “Trofeo del Mare” che guarda soprattutto alle storie di solidarietà. Incudine aprirà domani sera la cerimonia di premiazione con un'interpretazione che verrà abbinata ad una toccante sorpresa. I premiati di quest'anno sono Giancarlo Ungaro dell'associazione “Trapani per il terzo mondo” per essere riusciti a realizzare una nave ospedale per portare aiuto umanitario; Riccardo Cingillo, operatore subacqueo dell'associazione Progetto Mare per il progetto “Ombre dal fondo” teso a valorizzare il patrimonio naturalistico; i rappresentanti dell'associazione “Apriti Cuore Onlus” per il progetto “Lisca Bianca” per aver riportato a nuova vita l'omonimo mezzo nautico affidando il restauro ai ragazzi dell'istituto penitenziario Malaspina di Palermo; Alvaro Maria Managò, capitano di vascello, medaglia d'argento al merito della Marina per aver soccorso, durante una difficile operazione, alcuni naufraghi recuperati da un mercantile; Francis e John Portelli, armatori della Virtu Ferries per aver continuato ad investire nel settore del trasporto marittimo sul Mediterraneo; Nicolò Carnimeo, giornalista e scrittore, per la realizzazione del libro “Come è profondo il mare”, saggio di denuncia e allarme sullo stato dell'oceano Pacifico e dell'ambiente marino.

Redazione