Attualità Ragusa 31/07/2014 11:55 Notizia letta: 2623 volte

Muschi e licheni sul teatro Marino

I segni dell'abbandono
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-07-2014/muschi-e-licheni-sul-teatro-marino-500.jpg

Ragusa - L’assoluto pressappochismo in uno alla totale assenza di esperienza dell’attuale amministrazione comunale di Ragusa potrebbe essere esemplificata col solo imbarazzo della scelta, tanti sono, appunto, gli esempi.
A noi ne basta uno, nemmeno il più emblematico. Anzi, ci manteniamo a livelli bassissimi dimostrando quantomeno la totale incapacità comunicativa del sindaco Piccitto e della Giunta da lui presieduta.
Guardate questa foto, scattata a metà luglio 2014. Si tratta di un edificio conosciuto lippis et tonsoribus come il Cinema Marino, già teatro della Concordia.
Si vede bene che lo storico edificio è stato completamente ripulito dalla silva di erbacce che negli anni (anche gli anni “gloriosi” del sindaco Dipasquale) era cresciuta sulla facciata ottocentesca. Erbe pioniere che hanno la fastidiosa caratteristica fornitale dal Creatore di avere fortissime e inarrestabili radici che frantumano, con gli anni, anche le pietre più dure, a maggiore ragione il calcare utilizzato centotrenta anni fa per costruire il Teatro civico dei Ragusani (all’epoca civili davvero).
Ebbene, l’enorme coltivazione di parietaria et alii vegetali è stata completamente eliminata, ripulendo la facciata dello storico teatro e riportandola – quasi – all’antico splendore.
Naturalmente rimangono i vetri rotti e le imposte divelte dal vento, facilissimo varco per topi e soprattutto colombe, volatili che stanno alla fauna cittadina come le parietarie alla flora.
Adesso, fatto salvo mio possibilissimo errore, non ricordo di aver letto o sentito una sola ancorché striminzita nota dell’amministrazione pentastellata riguardo a tale meritorio intervento di pulizia e decoro. Ma come, tutti e dicasi tutti i ragusani, dai professori ai più illustri idioti vi hanno attaccato per un anno interno sul mancato intervento per riportare ai fasti antichi il Concordia e voi, sindaco e giunta e consiglieri “spertissimi” perché sapete navigare su Internet non ne approfittate e – appena ripulita la facciata del Cine-Teatro – non vi scatenate a dire di quanto siete bravi e di quanto tenete al centro storico e di quali grandi capacità siete portatori nonostante e forse proprio perché avete una età media da… Media.
Oppure (e l’ipotesi non è da scartare a priori) proprio perché siete bravi con il touchscreen dei vostri I-Phone (ma risulta che il sindaco, che ne capisce, tifa per il Samsung) avete intuito che l’intervento di pulizia della facciata dello storico immobile di via Ecce Homo è solo e soltanto un dovuto e piccolissimo “primo soccorso” ad un immobile che è anche e soprattutto un simbolo della città che voi adesso, con imbarazzanti magliette a righe orizzontali e antiche eredità calatine, vi ostinate a considerare “altro” (e di secondaria importanza) rispetto al “vero”: il vostro effervescente movimento talmente vulcanico e imperscrutabile da avere sperimentato l’ostracismo anche nei confronti dello stesso Piccitto.
Certo, diranno i giovani grillini ragusani, ma intanto proseguono i lavori per adeguare il teatro interno alla scuola media Quasimodo che nella loro idea di amministrazione dovrebbe essere il “nuovo” teatro civico, in sostituzione del Concordia/Marino. Se così fosse, allora i soldi spesi per ripulire il Marino sono stati sprecati. Delle due l’una, cari grillini, termine che a voi non piace ma che vi si confà perfettamente.

Saro Distefano
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg