Attualità Modica 03/08/2014 19:21 Notizia letta: 3061 volte

Polemica sullo Street Food a Marina di Modica

Mangiar per strada
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-08-2014/1407086568-0-polemica-sullo-street-food-a-marina-di-modica.jpg&size=889x500c0

Modica - Street Food Festival a Marina di Modica. Ed è polemica. Prima più accesa, subito dopo in parte rientrata. Fatto sta che su cinque stands allogati in piazza Mediterraneo per una tre-giorni all’insegna dello ‘street food’, ne ha aperto al pubblico uno soltanto. E per fortuna che è stato così, perché soltanto così facendo si sono sedati gli animi ed è stato in parte sopito il malcontento. Del resto si sa, gli arancini (lo stand vende la prelibatezza tutta nostrana) mettono d’accordo tutti i palati.
Il nodo della questione ha riguardato in particolare la tipologia di cibo venduto negli stands. Per l’associazione commercianti e operatori turistici di Marina di Modica doveva trattarsi di “cibo da strada” come la stessa denominazione del festival sottolinea, ovvero cibo e bevande veloci che, soprattutto, non replicassero quelli in vendita negli esercizi commerciali della frazione. Invece, tanto per citare un caso, c’erano i gelati, a fronte di diversi bar e gelaterie a Marina.
Anche la location non è stata del tutto gradita. L’associazione, infatti, pensava che gli stands sarebbero stati allogati al lungomare Buonarroti, mentre, invece, sono stati occupati alcuni posti su strisce bianche in piazza Mediterraneo.
I commercianti, insorti, hanno incontrato venerdì pomeriggio il vice sindaco Linguanti e l’assessore al ramo Lorefice per palesare il loro dissenso allo svolgimento della prima serata dello Street Food Festival così come era stata pianificata da chi si è occupato dell’organizzazione dell’evento. Cercando un accordo fra le parti, si è convenuto di aprire un solo stand, quello appunto degli arancini, a cui si è affiancato un commerciante che ha preparato anche dei panini, sì da non penalizzare la rosticceria, che aveva già preparato molto in vista di un considerevole afflusso di gente, e cercando anche di favorire un commerciante di Marina.
“Era tutto stato concordato con i quattordici commercianti dell’associazione di Marina di Modica. Non capisco dove sta il problema - ha commentato il sindaco, Ignazio Abbate -. Abbiamo cercato di organizzare un programma ascoltanto le esigenze e le richieste dei commercianti della frazione, abbiamo anche provveduto a un sostegno a ciascuno di loro per gli sforzi profusi per il decollo del turismo nella frazione marinara. Abbiamo persino programmato una percentuale di sgravio fiscale. Cosa fare di più? Gli stands possono anche essere chiusi. L’attrazione di quest’estate sta negli spettacoli dei comici di Zelig e Colorado, oltre alle diverse manifestazioni in calendario. La presenza di stands in piazza non può che attirare gente. E se è vero che una parte di visitatori e turisti andrà agli stands, è vero anche che altri fruiranno delle attività commerciali presenti nella frazione. Ma se non c’è richiamo con qualche iniziativa, chi viene?”.
L’evento, dunque, c’è ma a metà. Questa sera l’ultima giornata. E vissero tutti e felici e contenti. Almeno si spera.

Valentina Raffa
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg