Cronaca Santa Croce Camerina 04/08/2014 12:28 Notizia letta: 4327 volte

Atti osceni in luogo pubblico, denunciato 70enne

M.G.
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-08-2014/atti-osceni-in-luogo-pubblico-denunciato-70enne-500.jpg

Santa Croce Camerina - È entrato in acqua ma invece di spegnere i bollenti spiriti il 70enne M.G. ha dato sfogo alle sue ‘esigenze’ sessuali. È accaduto a Punta Secca. L’uomo, un po’ al largo, ha puntato una giovane donna che stava per prendere il bagno e, a costume abbassato, rivolgendole dei gesti ha continuato a dare sfogo alle sue voglie. La donna, indignata, dopo avergli proferito qualche ‘parolina’, è andata in spiaggia e ha chiamato il 113. Malgrado il 70enne pare abbia visto quanto accadeva, è uscito dall’acqua per recarsi alle docce pubbliche, dove ha proseguito il ‘lavoretto’ che aveva iniziato a mare. All’arrivo dei poliziotti, è stata sentita la donna per le sommarie informazioni e l’uomo è stato identificato. Si tratta di un incensurato, che è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Il caldo dà proprio alla testa.
Come pure i fumi dell’alcool. Allora è meglio prevenire attraverso un servizio di controllo vicino ai locali notturni maggiormente gettonati dai giovani. La polizia di Ragusa, diretta dal commissario capo Vincy Siracusano, che ha eseguito questo servizio con pattuglie interforze, ha anche impiegato nell’ultimo weekend gli uomini della Sezione Volanti, collaborati da 3 pattuglie del Reparto prevenzione Crimine di Catania, intensificando i servizi di controllo del territorio nelle frazioni rivierasche di Marina di Ragusa e Punta Braccetto.
I controlli, effettuati sin dal pomeriggio del 1° agosto, sono proseguiti fino a domenica notte. Numerosi i posti di blocco nel centro storico di Ragusa e nelle zone periferiche, a Marina di Ragusa e a Punta Braccetto. Per alcune ore il territorio in questione è stato cinturato per consentire controlli a tappeto. Controlli mirati, infine, lungo le stradine interne delle citate frazioni, dove vi sono aziende agricole coltivate a serra, da Marina di Ragusa a Santa Croce Camerina, passando per Casuzze, Caucana, Torre di Mezzo, Punta Braccetto.
L’obiettivo di quest’ultimo servizio è stata la prevenzione e, laddove necessario, la repressione del fenomeno delle fumarole abusive. Si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco in contrada Piombo, dove la polizia ha individuato un incendio provocato da prodotti di scarto di serre. Sono in corso indagini per identificare e denunciare gli autori dello smaltimento illecito.
Controlli anche ai ristretti in casa (29) e ai sorvegliati speciali di pubblica sicurezza (6). Sono state identificate 206 persone, controllati 87 veicoli, elevati 11 verbali per infrazioni al codice della strada, sono stai decurtati 40 punti e sono stati effettuati 2 fermi amministrativi e un sequestro amministrativo. Tre le carte di circolazione ritirate, 31 persone sono state sottoposte ad alcoolblow.

Valentina Raffa
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif