Attualità Modica 09/08/2014 18:39 Notizia letta: 1976 volte

L'asfalto in via Santa Margherita

Parla il consigliere Puccia
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/09-08-2014/1407602443-0-l-asfalto-in-via-santa-margherita.jpg&size=591x500c0

Modica - Panta rei, tutto scorre. Anche l’asfalto in un quartiere storico come quello di Santa Margherita a Modica. La denuncia è del capogruppo del Nuovo centrodestra, Massimo Puccia, che sottolinea lo scempio realizzato nell’antico quartiere della città, quando invece, sia per memoria storica che per puntare sul turismo, i quartieri caratteristici di Modica, con le loro peculiarità e specificità, andrebbero valorizzati.
Puccia parla di “colate di asfalto riversate lungo le strade e i vicoli del quartiere”, “un’azione – commenta – che andava certamente evitata”. “Il ripetersi di interventi di manutenzione analoghi in città non fa altro che danneggiare gravemente i nostri bellissimi vicoli, che in sè conservano la memoria della nostra storia e della nostra cultura – dice il consigliere comunale -. Ritengo che con queste colate di asfalto nel quartiere di Santa Margherita, rendendo le strade simili a dei percorsi di guerra, si sia arrecato un danno al quartiere e una offesa ai cittadini che vi risiedono, nonchè a coloro che hanno investito nella zona acquistandovi casa e che magari si sarebbero aspettati una maggiore attenzione da parte dell’Amministrazione comunale”.
Il consigliere comunale dell’Ncd propone pure un’alternativa all’utilizzo dell’asfalto, che, se applicata, potrebbe risultare di triplo vantaggio per la città. “Bisognerebbe utilizzare la pietra – dice Puccia -. L’idea dovrebbe essere ripristinata come regola prioritaria. Il risultato è che si contribuirebbe a dare lavoro ai nostri bravi artigiani locali che ancora oggi producono e lavorano la pietra, si preserverebbe la bellezza dei nostri quartieri antichi, punto di forza su cui battere per attirare i turisti con percorsi alternativi, mirati proprio alla conoscenza dei vicoli storici e suggestivi di Modica, e, infine, sarebbe piacevole anche per i residenti”.
Insomma, si tratta di investire nei quartieri storici non per dare un’immediata soluzione agli eventuali problemi che possono insorgere, in questo caso legati alla percorribilità delle strade e dei vicoli del quartiere di Santa Margherita - laddove peraltro non è da dimenticare che tutta la città è disseminata di buche e persino di trincee – quanto per prospettare delle soluzioni lungimiranti e a lungo termine, votate sì alla praticità, ossia all’eliminazione del disagio, ma anche alla valorizzazione dei quartieri storici. Una di queste soluzioni potrebbe essere proprioi l’utilizzo della pietra modicana dell’asfalto così come proposto dal consigliere Puccia.

Valentina Raffa