Sanità Ragusa

Nura con mamma e papà

Una storia a lieto fine

Ragusa - Insieme, la piccola Nura, tra le braccia della mamma Fatmi e il giovane papà, Khaled, viene allattata amorevolmente.
E’ vivace, sgambetta in continuazione, stamattina si è staccata il sondino della termoculla. Cresce la piccolina anche di peso, 10 grammi, pochi sembrerebbero, però segnano i progressi, la ripresa.
“La bimba è reattiva, venuta al mondo il 28 giugno di soli 30 settimane con un peso di appena 1,200 g., capace di supera condizioni di viaggio così stressanti, è davvero un miracolo – risponde la neonatologa del reparto dott.ssa Simona Massari.
“Da ieri, il nucleo familiare si è riunito, grazie all’impegno e all’accoglienza che questa comunità riesce sempre a donare – dice Aricò , direttore generale – i siciliani sono così generosi e non guardano al colore della pelle, nera, gialla. Questo territorio fa squadra e riesce a dare risposte puntuali e di grande solidarietà. Il lavoro, l’impegno di tutti, dallo sbarco e ringrazio il dottore Carmelo Scarso, sempre pronto ad intervenire, ma anche tutti gli altri che, nelle diverse fasi, danno il massimo dell’apporto e dell’impegno. Un grazie di cuore desidero farlo arrivare al sindaco Luigi Ammatuna che assieme alla sua Pozzallo riesce a reggere un peso così forte. C’è bisogno di aiuto, questo problema deve, necessariamente essere posto a livello europeo.”

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif