Attualità Ragusa 10/08/2014 19:04 Notizia letta: 2641 volte

Università, nuovo cda, con rottura

La gratitudine di Solarino per Gianni Battaglia
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-08-2014/universita-nuovo-cda-con-rottura-500.jpg

Ragusa - Il rinnovo del consiglio di amministrazione del Consorzio universitario ibleo avrebbe potuto rappresentare un nuovo momento di inizio e di ripresa condivisa per la presenza accademica nel territorio. La riunione di lunedì 4 agosto, invece, rischia di segnare un punto di rottura tra i soci del Consorzio. Premesso che tali si possono definire oggi soltanto il Comune di Ragusa e la Alui, associazione libera università iblea.
I fatti dicono che dopo due regolari convocazioni dell'assemblea dei soci, nel pomeriggio di lunedì 4 agosto, nel corso di una terza convocazione, è stato rinnovato il Cda del Consorzio universitario. Questa sarebbe già una notizia dal momento che il precedente organo amministrativo era scaduto da aprile. Unica voce con diritto di voto, infatti, è stato il sindaco di Ragusa, Federico Piccitto. Per inciso, unico rappresentante ad avere sempre versato le quote di propria competenza assicurando il sostegno al Cui anche per gli anni a venire. Il socio ex Provincia di Ragusa, infatti, ha già delineato il proprio addio al Cui.
Pesante, piuttosto, l'assenza della Alui, e del suo rappresentante, Carmelo Arezzo che, convalescente, aveva chiesto un rinvio all'assemblea. Invito ad un rinvio che non è stato accolto. Ecco che Piccitto si è trovato a eleggere in solitaria tre revisori dei conti e quattro componenti del consiglio di amministrazione. Tra loro l'avvocato Mezzasalma, dirigente della Provincia di Ragusa, ed il professore Gaetano Bonetta. Su questi nomi si è scatenata una ridda di polemiche. Secondo gli oppositori di Piccitto, Mezzasalma non sarebbe compatibile in quanto è il legale della Provincia che cura il contenzioso contro l'Università. Per Bonetta vale il fatto che lo stesso si sia dichiarato non disponibile all'incarico. Di poco conto le accuse sull'avviso di garanzia comunicato al professore, dal momento che le indagini su presunti esami facili all'Università di Chieti sono state richieste dallo stesso Bonetta che si dichiara vittima di una falsificazione di firma.
In questo mare in tempesta il sindaco preferisce, al momento, non rilasciare dichiarazioni. Non segue la stessa linea un suo predecessore, Tonino Solarino.
"Tutti conoscono i conflitti politici dolorosi tra me e Gianni Battaglia - sottolinea Solarino - ma mi sembra onesto che questa comunità esprima al senatore Battaglia gratitudine per quanto ha fatto e tentato di fare per il consorzio e per il progetto università. Sento il dovere di ringraziare e di esprimere tutto l'apprezzamento per l'equilibrio e la competenza con cui ha diretto il Consorzio universitario di Ragusa in periodo di grandissima difficoltà. In un periodo di transizione l'esperienza amministrativa del senatore Battaglia sarebbe stata senz'altro ancora molto utile al Consorzio e alla causa dell'università nella nostra provincia. Ci è grato contemporaneamente esprimere al nuovo consiglio di amministrazione l'augurio di svolgere nei migliori dei modi il compito che è stato loro assegnato per non perdere una esperienza che ha rappresentato e può rappresentare, nonostante i tanti sbagli commessi dalle amministrazioni che si sono succedute, occasione di volano per lo sviluppo della città e di quello che resta della nostra provincia".

La Sicilia

Antonio La Monica