Cronaca Santa Croce Camerina 12/08/2014 10:22 Notizia letta: 2431 volte

2 pusher in manette a Punta Braccetto

Vittoriesi acquistano droga in trasferta
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/12-08-2014/2-pusher-in-manette-a-punta-braccetto-500.jpg
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/12-08-2014/1407831787-1-2-pusher-in-manette-a-punta-braccetto.jpg&size=375x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/12-08-2014/2-pusher-in-manette-a-punta-braccetto-100.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/12-08-2014/1407831787-1-2-pusher-in-manette-a-punta-braccetto.jpg

Santa Croce Camerina - Nel corso di uno specifico servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti predisposto tra i territori di Comiso e Santa Croce Camerina, i Carabinieri della Stazione di Comiso hanno tratto in arresto per il reato di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti:

- GRAMI HAMDA, tunisino cl. 91, senza fissa dimora, celibe, nullafacente, pregiudicato;
- KHMIRI BESSEM, tunisino cl. 85, senza fissa dimora, celibe, nullafacente, pregiudicato per reati specifici,
poiché sorpresi a cedere circa 3 grammi di “hashish” a due giovani vittoriesi (25enne e 18enne), i quali venivano entrambi segnalati alla Prefettura di Ragusa per uso personale.
Inoltre i due cittadini magrebini, a seguito di perquisizione personale effettuata anche con l’ausilio di unità cinofila di Catania, venivano altresì trovati in possesso di:
- gr. 23,00 circa di sostanza stupefacente del medesimo tipo suddivisa in dosi;
- euro 60,00 in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita,
- un coltello di genere vietato.
Lo scambio della sostanza è avvenuto in località Punta Braccetto, ove i due giovani si erano recati sicuri di poter trovare quanto da loro ricercato, evitando di acquistare la sostanza a Vittoria verosimilmente per paura di essere riconosciuti. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati anche i 2 cellulari utilizzati dai pusher, ora al vaglio degli investigatori.
Alla luce di quanto sopra, i “pusher” sono stati immediatamente tratti in arresto e condotti presso la caserma di Via Leonardo Sciascia di Comiso, da dove al termine delle formalità di rito, sono stati associati presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria iblea davanti la quale dovrà rispondere del reato di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
La droga sequestrata è stata già inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne l’effettiva composizione e il numero di dosi ricavabili.
Complessivamente, con l’arresto in parola salgono così a 40 le persone tratte in arresto nell’anno 2014, nell’ambito della “lotta alla droga” nella giurisdizione della Compagnia di Vittoria.

Redazione