Cronaca Vittoria

Arrestato Filippo Motta

Era sorvegliato speciale

Vittoria - Il controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Vittoria si è arricchita nell’estate 2014 di un ulteriore strumento preventivo e repressivo, ovvero i motociclisti dell’Aliquota Radiomobile. Tra i vari compiti, le pattuglie della Compagnia hanno quelli di verificare quotidianamente che i soggetti destinatari di misure di prevenzione ovvero a cui sono state concesse misure alternative alla detenzione carceraria rispettino gli obblighi imposti dall’Autorità Giudiziaria. Nella giornata di ieri, proprio i militari motociclisti hanno intercettato un altro motociclista a bordo di un Piaggio Liberty, riconoscendo nello stesso un soggetto noto all’ufficio, identificato in MOTTA Filippo 38enne pluripregiudicato, in atto sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza con obbligo di soggiorno, emessa dal Tribunale di Ragusa alla luce dei suoi precedenti penali.
Lo stesso veniva immediatamente sottoposto a controllo e condotto presso la sede della Compagnia, ove gli veniva contestata la violazione degli obblighi previsti dalla citato provvedimento preventivo, che tra le varie prescrizioni, gli vieta di condurre automezzi e motocicli, essendo lo stesso sprovvisto di qualsiasi titolo abilitativo alla guida. Il Motta, a seguito della sua condotta, veniva immediatamente tratto in arresto ai sensi delle normativa prevista dal “Testo Unico sulle misure di prevenzione ed antimafia”, da dove, al termine delle formalità di rito, veniva posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria iblea, così come disposto dal Pubblico Ministero di turno D.ssa Federica Messina, la quale disponeva la liberazione del Motta per la successiva convalida a piede libero dell’arresto.
I nuovi servizi motomontati disposti dal Comando Compagnia di Vittoria continueranno per la stagione estiva 2014, al fine garantire maggiore dinamicità al servizio di controllo del territorio e migliore aderenze alle esigenze operative, sia nell’arco diurno che notturno. Le moto, particolarmente adatte e performanti ad un territorio come quella della giurisdizione di vittoria, vengono impiegate sia per il controllo della circolazione stradale nelle principali arterie di scorrimento sia per il pattugliamento dei lungomari e centri urbani.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif