Cronaca Scicli 13/08/2014 12:25 Notizia letta: 7000 volte

Arrestato spacciatore da spiaggia a Scicli


Warning: getimagesize(http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-08-2014/1407925563-0-arrestato-spacciatore-da-spiaggia-a-scicli.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.ragusanews.com/home/site_new/admin/libs/functions.php on line 547

Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.ragusanews.com/home/site_new/admin/libs/functions.php on line 548
Giovanni Arrabito, sciclitano di 44 anni
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-08-2014/1407925563-0-arrestato-spacciatore-da-spiaggia-a-scicli.jpg&size=0x500c0

Scicli - Due agenti della Squadra mobile di Ragusa, in costume da bagno, arrestano uno spacciatore. È lo scicitano Giovanni Arrabito, 44 anni, fermato nella frazione balneare di Cava d’Aliga. Conciati in quel modo, con telo da mare in spalla, costume e ciabatte a fare su e giù per gli arenili iblei, sembravano proprio due tipi da spiaggia. Le hanno girate tutte, assolandosi un po’, ma non facendosi distrarre e mantenendo desta l’attenzione a scrutare ogni minimo movimento sospetto.
Peccato per loro, non erano in vacanza, e se il mare, date le alte temperature di questi giorni, invogliava a fare un bagno, lo hanno fatto di sudore quando, di rientro in Questura, si sono lanciati all’inseguimento di uno spacciatore. Si trovava a bordo di un’auto in contrada Arizza. La troppa prudenza usata nell’effettuare una manovra, il suo atteggiamento guardingo, tipico di chi non vuole essere pedinato e sta molto attento a non dare all’occhio ha insospettito i due agenti, che ci avevano visto giusto.
All’alt intimatogli, Arrabito non si è fermato. Tutt’altro. Ha accelerato. La folle corsa, nel vano tentativo di seminare i poliziotti e fare perdere le proprie tracce, è durata soltanto qualche chilometro. Appena è stato possibile agire in piena sicurezza, superando la zona più affollata di turisti e vacanzieri, gli investigatori della Mobile iblea hanno bloccato la strada al fuggitivo a Cava D'Aliga con grande sorpresa dei bagnanti della frazione marinara, in genere zona tranquilla.
Uno degli agenti ha, quindi, recuperato un involucro che il pusher aveva gettato durante la fuga. “E’ un pacchetto di sigarette vuoto” – diceva Arrabito per fare desistere dall’intento il poliziotto, che però è tornato indietro, ripercorrendo il percorso dell’inseguimento al contrario, e ha rinvenuto 9 grammi di cocaina. Immessi sul mercato avrebbero fruttato oltre 2mila euro.
Per le caratteristiche della sostanza e la qualità, la Squadra mobile teme che potesse avere conseguenze anche letali sull’assuntore se non tagliata nel modo corretto. Dopo le formalità di rito e gli accertamenti sulla sostanza stupefacente rinvenuta, il 44enne sciclitano, che risiede in una frazione balneare di Scicli, è stato tratto in arresto e messo a disposizione della Procura della Repubblica di Ragusa in attesa del processo.
La Polizia di Stato, impegnata nella prevenzione e repressione di reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti, fa sapere che in questi giorni intensificherà i servizi di polizia con gli uomini della Squadra mobile, che si mimetizzeranno tra i numerosi turisti presenti sul litorale ibleo, al fine di evitare l’assunzione di droga da parte dei giovani che troppo spesso non si rendono conto della pericolosità dei loro comportamenti.

Valentina Raffa