Attualità Gossip

Renzi e Maria Elena Boschi fidanzati? Lo dice Google, ma non è vero

A come amanti

Il signor Google è un impiccione, un curiosone, un pettegolo e pure un cafone che, a dirla con eleganza, non riesce mai a farsi i gran cavoli suoi. La questione è vecchia e pure risaputa. Però, ogni tanto, il fallo da rigore commesso dentro l’area degli intimi affari del popolo italiano si ripresenta e l’arbitro non può fare altro che fischiarlo. I falli devono essere puniti, punto e a capo.
Non è questione di algoritmi puri e matematici scritti male dai programmatori e da ricodificare, qui si tratta solo di decenza, di pudore, di riservatezza, quella che Google, il signor Google non ha e non ha mai avuto.
C’è poco da fare, la privacy nel web e con quell’inciucione di Google non esiste più. Pettegolezzi, tresche e intrallazzi sono sempre in agguato, a portata di click. E non occorre essere un agente segreto per svelare intrighi e tradimenti!
Ne sa qualcosa il nostro Primo Ministro. Provate a digitare “Matteo Renzi Maria Elena Boschi a”..
Google non ti dà nemmeno il tempo di scriverla quella “A” che ti piazza subito il suggerimento: Amanti!
E non vi dico il florilegio di risultati, a suggerimento di Google accolto, per “Matteo Renzi Maria Elena Boschi a..manti”.
Ma dico io, un chilo di fattacci tuoi non te li puoi fare, Google? Come se Alfonso Signorini e i suoi gossip su carta patinata non bastassero. Adesso ci si mette pure il ficcanaso digitale a rompere le uova nel paniere degli amori legittimi e disonesti degli italiani.
Non è che Google abbia preso di mira Matteo Renzi e gliela vuole fare pagare per un vecchio sgarbo che non c’è mai stato rivelando al mondo intero l’intrigo “presunto” con la bella Maria Elena.
Google è stato disegnato così, proprio così, col naso lungo e ficcato sempre negli affari degli altri.
Ma non sempre Google c’azzecca.
Provate a digitare “Balotelli a”..
Il motore di ricerca vi suggerirà, forte delle voci di mercato che si sono rincorse in questi giorni, “alla juve”. Balotelli a..lla Juve!
Nespole! La scrivo in italiano ma l'ho pensata in puro stile dionisiaco, in siciliano, ovviamente. Un omaggio al senso fruttato che acquistano le parolacce nel nostro dialetto. Il fiuto del gossip stavolta ha fatto cilecca: Mario Balotelli è un giocatore del Liverpool. Google ha preso il palo coi consigli per gli acquisti, ma il Milan ci ha guadagnato.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif