Cronaca Vittoria 03/09/2014 20:00 Notizia letta: 7646 volte

Celebrati i funerali di Marco Di Martino

Si è sparato in bocca al culmine di una lite
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-09-2014/1409767300-0-celebrati-i-funerali-di-marco-di-martino.jpg&size=255x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-09-2014/1409767911-1-celebrati-i-funerali-di-marco-di-martino.jpg&size=500x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-09-2014/1410105535-1-celebrati-i-funerali-di-marco-di-martino.jpg&size=587x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-09-2014/1409767300-0-celebrati-i-funerali-di-marco-di-martino.jpg&size=255x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-09-2014/1409767911-1-celebrati-i-funerali-di-marco-di-martino.jpg
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-09-2014/1410105535-1-celebrati-i-funerali-di-marco-di-martino.jpg

Vittoria - Una bara bianca, fiori bianchi ed una folla composta. Così familiari ed amici del giovane Marco Di Martino hanno voluto dare l'ultimo saluto al ragazzo di 17 anni che il 20 agosto scorso è stato trovato in fin di vita davanti alla Parrocchia San Domenico Savio di Vittoria.
Dietro la bara i familiari (madre, padre e fratello maggiore), i parenti e gli amici che hanno affollato la chiesa della Resurrezione, dove don Antonio Puglisi ha celebrato i funerali. Sulla bara anche una foto del giovane, sorridente davanti all'obiettivo. Secondo quanto raccontato da chi lo conosceva, Marco era un ragazzo sempre allegro e sorridente, ma evidentemente qualcosa deve averlo sconvolto a tal punto da indurlo, quel 20 agosto, a puntare contro di sé l'arma del padre che aveva portato all'incontro organizzato con un vittoriese di 35 anni. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia di Vittoria, che ha seguito il caso, il ragazzo era uscito di casa intorno alle ore 11 per incontrare l'uomo. In ballo, c'era una discussione su dei soldi che il minorenne gli doveva. Non si sa bene per quale ragione, Marco ha deciso di presentarsi all'incontro armato di una 6.35. E' quindi salito sull'auto del suo creditore e fra i due è iniziata una discussione, culminata con un colpo di pistola partito accidentalmente dall'arma che il ragazzo teneva nella tasca posteriore dei pantaloni. La lite è quindi proseguita in strada, in una zona compresa tra via La Marmora e via Adua. Poco dopo i due si erano separati: Marco si era allontanato a piedi, l'uomo in auto. Secondo quanto confermato anche dalle immagini catturate da alcune telecamere di sorveglianza, visionate dalla Polizia di Vittoria, il ragazzo era solo quando, dopo la lite, si è incamminato verso la Chiesa. Qui, in tempi che gli inquirenti ritengono combaciare, si sarebbe sparato per poi essere notato da un passante. Questi ha immediatamente chiamato il 113 ed il 118. Il ragazzo, viste le gravi condizioni, era stato trasferito al “Cannizzaro” di Catania dove lo scorso 1° settembre è deceduto.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg