Pubblicità Rimini 05/09/2014 17:36 Notizia letta: 3298 volte

Inaugurato il Gelato World Tour di Rimini

I migliori gelatai artigianali del mondo a confronto
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-09-2014/inaugurato-il-gelato-world-tour-di-rimini-500.jpg

Rimini - Taglio del nastro ufficiale, questa mattina, per il gran finale del Gelato World Tour, la “Formula Uno” del gelato artigianale. Dalle 11 alle 24, per tre giorni, palette e coppette saranno messe a dura prova dall’abilità dei più grandi Maestri gelatieri internazionali, intenti a sfidarsi per il miglior gusto gelato del mondo.

All’inaugurazione sono intervenuti Jamil Sadegholvaad, Assessore alle Attività Produttive del Comune di Rimini; Lorenzo Cagnoni, Presidente di Rimini Fiera; Achille Sassoli, Direttore Gelato World Tour; Patrizia Cecchi, Direttore Business Unit 1– Rimini Fiera; Gianfranco Tonti, Presidente IFI SpA; Ennio Arcangeli, MEC3; Fabrizio Moretti, Presidente provinciale CNA Rimini; Mauro Gardenghi, Segretario provinciale Confartigianato Rimini. Presenti autorità come Maurizio Melucci, assessore al turismo della Regione Emilia-Romagna, Francesca Fabbri Fellini, nipote del noto regista, Chiara Rabbiosi dell’Università di Bologna, rappresentanti di istituzioni e associazioni, nonché un folto pubblico di cittadini e turisti.
“L'iniziativa – ricorda il presidente di Rimini Fiera Cagnoni – è stata creata congiuntamente da Carpigiani e SIGEP, grazie al supporto di aziende leader quali IFI e MEC3, con l'obiettivo di diffondere la cultura del gelato fresco ai consumatori di tutto il mondo. Il grande successo ottenuto nelle tappe che ci hanno condotto fin qui testimonia la bontà della scelta e il grande prestigio raggiunto dal gelato artigianale, grazie all’alto livello qualitativo dimostrato dai Maestri gelatieri coinvolti. Da oggi a domenica i prescelti si sfidano in una grande "agorà del gusto", producendo il gelato davanti al pubblico e servendolo ai visitatori che potranno anche votare il loro preferito. E’ dunque un grande progetto internazionale, che aiuta a promuovere e diffondere la cultura del gelato artigianale nei cinque continenti. E che, non a caso, trova il suo momento conclusivo in una città come Rimini che nel settore turistico e in quello fieristico fa scuola nel mondo”.
“Una rapida carrellata sui mercati internazionali può meglio rappresentare il quadro complessivo – dice Enrico Amesso, Direttore Commerciale Carpigiani Professional -.Il consumo pro capite di gelato, in Italia, è cresciuto dai 7,6 chili del 1996 ai 9,7 del 2013. Se 18 anni fa gelato industriale e gelato artigianale se la giocavano alla pari, con il 50% di quote di mercato ciascuno, nel 2013 il comparto artigianale è cresciuto fino ad occupare il 66% del totale. Ma la sfida oggi è soprattutto all’estero: se in Italia si contano 39.000 gelaterie, in Germania 9000 ed in Spagna 2000 (l’Europa vanta 50.000 gelaterie), continenti come Nord America , Asia e Oceania hanno numeri assolutamente ridotti rispetto alle potenzialità del mercato: 900 le gelaterie negli Stati Uniti, oltre 1000 in Giappone, circa 200 in Australia, 300 in Medio Oriente, tra Cina e Sud Est Asiatico circa 500, non a caso tutte queste sono mete di Gelato World Tour”.
In Italia il settore fa oltre 2,7 miliardi di euro di giro d'affari - 2 miliardi arrivano direttamente da coni, coppette e vaschette, 300 milioni li realizza l'industria delle macchine specializzate, 15 imprese e 450 dipendenti, senza considerare i 500 milioni di ricavi e i 500 occupati per gli arredamenti e le attrezzature specializzate, mentre 450 milioni totalizza il business dell'industria di ingredienti e semilavorati, forte di 80 marchi e 1.600 addetti - e che dà lavoro a oltre 150mila persone. Oggi sono oltre 20.500 le gelaterie-pasticcerie della Penisola e, se si sommano i bar che vendono gelato sfuso, si arriva a quota 39mila (in tutta Europa si contano invece 50mila gelaterie). Artigiani, industria dei semilavorati e costruttori di macchine per gelati sono i tre segmenti della filiera grazie ai quali il nostro Paese è leader indiscusso a livello mondiale.
Ma torniamo al Gran Finale di Rimini. L’evento è organizzato da Carpigiani Gelato University e Sigep-Rimini Fiera, in partnership con Ifi (l’azienda italiana conosciuta in tutto il mondo per le sue vetrine per il gelato artigianale) e Mec3 (azienda leader di settore nella produzione di ingredienti per gelateria artigianale e pasticceria) e, grazie ad una formula coinvolgente, in un anno ha conquistato palati estremamente diversi in città come Roma, Valencia, Melbourne, Dubai, Austin e Berlino. Il “Villaggio” è aperto al pubblico, con ingresso libero. È’ dunque possibile partecipare gratuitamente alle dimostrazioni per saperne di più sul mondo del gelato artigianale ed incontrare i migliori Maestri gelatieri di tutto il mondo. Al Villaggio si può seguire il mini – corso della Carpigiani Gelato University “Che cosa è il gelato?”, frequentare il laboratorio didattico del Gelato Museum Carpigiani “Viaggio nella storia del gelato” e quello “La mia prima gelateria” condotto da IFI per raccontare come aprire e gestire una gelateria di successo o, ancora, partecipare ai mini corsi emozionali rivolti ai ‘non addetti ai lavori’ dal titolo “Scopri i mille gusti del gelato” organizzati da Mec3 e tenuti dai Maestri gelatieri della International School of Gelato eai workshop “Non solo latte” by Parmalat.. E visto che siamo nell’anno dei mondiali di calcio, Mec3 proporrà nella sua vetrina Gelatinho, il gusto autentico del Brasile che ha fatto goal in 3000 gelaterie!. Per la prima volta al mondo, sarà inoltre possibile vedere una vetrina gelato opera d’arte, premiata con l’oscar del design, il Compasso d’Oro: Bellevue di IFI. Quartopiano Suite Restaurant organizza golosi show cooking dedicati al gelato gastronomico. Il 7 settembre sarà estratto anche il fortunato vincitore del concorso “Gelato for life” che per 10 anni avrà diritto ad un gelato gratis al giorno in una delle gelaterie del network di MyGelato App, l’applicazione gratuita di Carpigiani che porta le gelaterie artigianali negli smartphone iOS e Android.

Redazione