Attualità Modica 06/09/2014 20:17 Notizia letta: 4383 volte

Parcheggio ospedale, la guerra di Ignazio

Abbate all'Asp
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-09-2014/parcheggio-ospedale-la-guerra-di-ignazio-500.jpg

Modica - Sembra una dichiarazione di guerra: “Entro 15 giorni va risistemato il parcheggio dell’ospedale Maggiore”. È la richiesta categorica del sindaco di Modica, Ignazio Abbate, che ha emesso un’ordinanza nella quale chiede all’Asp di Ragusa di provvedere alla sistemazione dell’area di via Aldo Moro di pertinenza del nosocomio in quanto “si presenta priva di qualsiasi pavimentazione – scrive nella nota Abbate - gli ingressi pedonali per l'accesso ai reparti della struttura ospedaliera e i punti di entrata e di uscita della rampa di servizio sono sconnessi e polverosi, con notevoli disagi per automobilisti e utenti”. Ovviamente è improbabile che in due settimane l’Asp possa intervenire. Ci vuole una gara d’appalto prima di effettuare dei lavori in una struttura pubblica. E il comune lo sa.
“Il provvedimento è stato assunto a salvaguardia dell'igiene e della pubblica incolumità” – ha precisato il sindaco, sottolineando come le condizioni in cui verte il parcheggio “non siano salutari per i pazienti. In estate polvere, che entra anche dalle finestre, e in inverno fango, trasportato da chi raggiunge a piedi l’ospedale”.
Da tempo il parcheggio è inserito in un più vasto progetto che riguarda il Pronto soccorso e alcuni reparti. Qualcosa non è andata in porto se ancora oggi il progetto non è decollato e la programmazione regionale prevede tutt’altro progetto, che cozza con quello già approvato. Era un anno esatto fa quando l’Asp dava rassicurazioni sul fatto che presto si sarebbe realizzato il nuovo Pronto soccorso rimodulando la pianta organica, sì da raccivinare i reparti strettamente collegati al Pronto soccorso. Aveva annunciato anche il potenziamento del personale. Il nuovo Pronto soccorso sarebbe stato allogato nella nuova ala, sopra il reparto di Radiologia. L’allora commissario straordinario, Angelo Aliquò, aveva dichiarato che le somme necessarie erano già state appostate in bilancio. Nel progetto c’era anche la risistemazione del parcheggio.

Valentina Raffa