Cronaca Santa Croce Camerina 06/09/2014 11:29 Notizia letta: 3995 volte

La Polizia provinciale denuncia un cacciatore

Sprovvisto di porto fucile
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-09-2014/1409995806-0-la-polizia-provinciale-denuncia-un-cacciatore.jpg&size=852x500c0

Santa Croce Camerina - Senza sosta i controlli della Polizia Provinciale sull’intero territorio ibleo per garantire che l’attività venatoria, anche durante le giornate di preapertura, possa avvenire nel rispetto delle regole e, soprattutto, in condizioni di massima sicurezza per scongiurare possibili incidenti.
Proprio durante uno dei predetti controlli, un altro soggetto, dopo quello già denunciato nei giorni scorsi, C.M. di anni 73 residente in Santa Croce Camerina, è stato sorpreso all’interno della zona vincolata nei pressi del villaggio turistico “Kastalia”, (zona SIC -Sito di Importanza Comunitaria) nel territorio del Comune di Ragusa, mentre cacciava conigli selvatici sprovvisto di porto fucile per uso caccia perché scaduto di validità. C.M. è stato quindi denunciato in stato di libertà per l’ipotesi di reato di tentato furto venatorio. Il fucile e le cartucce usate per la caccia sono state sequestrate.
Nell’ambito degli stessi servizi di vigilanza venatoria nelle zone rurali della provincia, una pattuglia della Polizia Provinciale ha notato la presenza sospetta di un Fiat Ducato in Contrada Cicogne in territorio del Comune di Comiso, in un agrumeto nei pressi della S.P. 30 denominata “Rinelli-Coffitelli”. Ai controlli l’autocarro risultava essere stato rubato il 1° settembre scorso ad una ditta ragusana all’interno della sede della stessa in Contrada Serracorna in Ragusa. Il veicolo è stato subito riconsegnato ai legittimi proprietari.

Redazione