Attualità Santa Croce Camerina 08/09/2014 13:57 Notizia letta: 2812 volte

Teatro, vince Fiat Voluntas Dei

Della Compagnia Caf di Acicatena
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-09-2014/teatro-vince-fiat-voluntas-dei-500.jpg

Santa Croce Camerina - Fiat Voluntas Dei”, interpretato dalla compagnia Caf di Aci Catena, ha vinto il premio come miglior spettacolo in assoluto, con consensi unanimi da parte della giuria popolare e della giuria tecnica, alla prima edizione del festival del teatro comico-maschere d’estate ospitato al Circolo velico Kaucana.

Ed è stata proprio la prestigiosa struttura, che sorge a due passi dal mare, a fare da cornice all’elegante cerimonia di premiazione condotta dal direttore artistico della kermesse, Maurizio Nicastro. Quest’ultimo ha consegnato il premio più ambito della serata assieme al presidente di Multifidi, Giuseppe Failla. Alla Caf di Aci Catena sono pure andati il premio come miglior attore protagonista, attribuito a Turi Badalà, e quello relativo alla menzione speciale come giovane attore, assegnato a Salvo Lombardo. La compagnia ha ottenuto pure il diritto a partecipare alla rassegna per l’estate 2015. A vincere, invece, il trofeo Mediolanum della giuria tecnica, consegnato da Giorgio Arezzi con Mimì Scalia, è stata la compagnia “Il Canovaccio” che ha proposto la pièce “Fumo negli occhi”. Il trofeo Centro commerciale Ibleo, con i voti della giuria popolare, è stato vinto da “Fiat voluntas Dei”. Quindi, il premio alla regia è stato consegnato a Sandro Rossino per aver magistralmente imbastito la rappresentazione di “Fumo negli occhi”. E’ stato dedicato anche uno spazio, con delle menzioni speciali, a quattro giovani attori: oltre a Salvo Lombardo, di cui è stato già detto, riconoscimenti anche per Valeria Rimmaudo, Giovanni Bonaventura e Andrea Favazza. Rappresentano il futuro del teatro amatoriale siciliano e per questo motivo la giura popolare ha pensato bene di motivarli. Il premio come miglior attore protagonista è stato assegnato a Turi Badalà per l’interpretazione di padre Attanasio in “Fiat Voluntas Dei”. A consegnarlo, visibilmente commossa unitamente al premiato, Mimì Scalia, figlia del grande Turi. Miglior attrice protagonista, invece, Loredana Lo Pumo de “Il canovaccio” premiata dalla vicepresidente dell’associazione “Palco Uno”, Giusy Distefano. Altri premi sono andati a: Aldo Seminara per “Gli allegri chirurghi” de “U Liotru” di Catania come attore non protagonista”; Sara Gazzana per “Fumo negli occhi” come attrice non protagonista e a Francesco Macaluso come migliore attore caratterista. Quindi i premi come migliore scenografia e come migliori costumi sono stati assegnati agli Amici del teatro di Vittoria per “Il segretario d’ambasciata”. Nicastro ha ringraziato i presidenti della giuria tecnica, Biagio Barone, Mimì Scalia, Roberto Nobile e Turi Giordano, oltre allo staff dei collaboratori e al pubblico che, con il suo calore, ha reso ancora più speciali le serate del “Teatro in spiaggia”. Calorosi ringraziamenti anche nei confronti del presidente del Circolo Velico Kaucana, Salvatore Schembari, e dei sostenitori del progetto: Roberto Biscotto, Giorgio Arezzi, Luca Iori, Isabella Schininà, la famiglia Sallemi, Giovanni Sciortino, Giovanni Calogero e Giuseppe Failla. “E’ stata una rassegna entusiasmante – ha detto Nicastro – che ci fa comprendere come il teatro amatoriale siciliano abbia ancora parecchio da dire”. La cerimonia di premiazione è stata caratterizzata da numerosi momenti di intrattenimento con la presenza del maestro Giorgio Cannizzaro, della soprano Giulia Rizza, dell’attore e professore Ciccio Schembari, delle attrici Mirella Mazza e Antonia Scrofani, di Aldo Terranova con il suo folkcabaret, di Fabio Costanzo con il suo monologo pirandelliano e della ballerina di danze orientali Silvana Di Falco.

Redazione