Attualità Ragusa

La Torpedo Blu, a Ragusa

E' partito l'Autogiro Ibleo

Ragusa - C’è una Bmw del 1954 carrozzata Devin perché rivolta esclusivamente al mercato americano. Ma anche una Ferrari Dino quattro posti del 1965. E che dire, poi, della splendida Lancia Flavia sei posti del 1970? Per non dimenticare la Fiat 1100 S del 1952 carrozzata Farina. E, ancora, della Mg del 1960 proveniente addirittura da Belluno. Come se non bastasse, infine, c’è la “nonna” del gruppo, vale a dire una Fiat 503 torpedo del 1926. Sono soltanto alcune delle meraviglie che, questa mattina, gli appassionati hanno avuto modo di ammirare sul ponte nuovo di Ragusa, nel tratto terminale di via Roma, quello che conduce verso piazza Libertà, prima che prendesse il via la tappa d’esordio della diciannovesima rievocazione storica dell’Autogiro della provincia di Ragusa, manifestazione internazionale di regolarità in fase di svolgimento lungo le strade dell’area iblea. Numerosi i visitatori che si sono affollati proprio lungo il ponte per verificare da vicino la bellezza delle 83 “vecchie signore” che partecipano alla competizione motoristica condita, oltre che dai rilievi cronometrici, anche da cinque prove di abilità grazie alle quali, poi, sarà stilata la classifica di merito per ciascuna categoria e assegnato il trofeo dell’edizione 2014. “Abbiamo cominciato questa prima tappa – affermano gli organizzatori del Veteran Car Club Ibleo – come meglio non si poteva, con auto che hanno delle speciali particolarità subito messe in rilievo dagli appassionati. Per quanto possibile, abbiamo cercato di garantire la composizione di una start list assolutamente in tendenza con gli incoraggianti risultati ottenuti nelle ultime edizioni, con vetture anteguerra ma anche con automobili molto performanti degli anni Sessanta e Settanta, vere e proprie chicche per gli appassionati”. La rievocazione storica dell’Autogiro della provincia di Ragusa, che rientra nel contesto delle manifestazioni promosse sotto l’egida dell’Automotoclub storico d’Italia, con la partecipazione della Polizia di Stato, sarà caratterizzata dalla prima prova di abilità che si terrà nel pomeriggio di oggi, intorno alle 15,30, in viale Adelia Melilli. Poi, la carovana a quattroruote si sposterà, transitando per il cuore di Ragusa Ibla, verso Giarratana dove, nell’area della zona artigianale, si terrà la seconda prova di abilità. Quindi, il transito, sempre nel centro montano ibleo, verso il corso XX Settembre. E, a seguire, dopo il rientro a Ragusa, è in programma la terza prova di abilità in via Falcone, intorno alle 17,30. Dalle 18, le auto saranno di nuovo in sosta sul ponte nuovo per cui gli appassionati potranno ammirarle ancora una volta. Domani, la seconda tappa vedrà il via alle 9,30 con la quarta prova di abilità che si terrà in viale del Fante. Subito dopo, la carovana si trasferirà a Modica, con transito in corso Umberto. Poi proseguirà per Scicli, con passaggio nel centro storico, e quindi per Donnalucata, dove il transito sarà effettuato intorno alle 10,50. Alle 11,15 l’arrivo a Marina di Ragusa con l’ultima prova di abilità sul lungomare Andrea Doria. Infine, rientro a Ragusa, con sosta dalle 12,30 ancora una volta sul ponte nuovo. Il pranzo finale è in programma al Mediterraneo Palace di via Roma dove si terrà pure la cerimonia di premiazione.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif