Attualità Modica 15/09/2014 13:32 Notizia letta: 2245 volte

Abbate: no agli sfratti Iacp

Aiuto alle famiglie in difficoltà
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-09-2014/1410780907-0-abbate-no-agli-sfratti-iacp.jpg&size=696x500c0

Modica - L’amministrazione comunale offre un sostegno economico ai possessori di abitazioni di proprietà dello Iacp, al fine di scongiurare, se sussistono determinate condizioni, procedure di esecuzione di azioni legali di sfratto.
L’intesa è contenuta in protocollo che è stato sottoscritto, stamani, a Palazzo San Domenico, dal sindaco, Ignazio Abbate, e dal direttore generale dello Iacp di Ragusa, dr. Giovanni Scuderetti.
Alla firma erano presenti, il vice sindaco, Giorgio Linguanti, l’assessore ai servizi sociali, Rita Floridia, che ha tenuto interlocuzioni e scambi di notizie sulle situazioni familiari con l’Istituto case popolari, il Po dei servizi sociali, dr. Stefano Indelicato, Marco Nanì dello Iacp e il consigliere comunale Piero Armenia.
La firma del protocollo si è resa necessaria in quanto è stata rilevata, nel tempo, l’esistenza di forti fenomeni di morosità e di occupazioni di alloggi senza titolo, tanto da costringere l’istituto ad attivare numerose azioni legali per il recupero del credito o il rilascio degli alloggi al fine di tutelare l’erario e le aspettative degli aventi diritto.
Il Comune e lo Iacp si sono impegnati a collaborare al fine di attuare una politica di sostegno alle famiglie modicane che pur occupando legalmente un alloggio, trovandosi in condizioni di bisogno economico, risultano morosi nei confronti dell’istituto per non oltre venti mensilità.
Questa è la condizione per la quale l’amministrazione comunale interviene mediante il pagamento delle mensilità arretrate, sino a 12, per un massimo di mille euro a famiglia e attraverso un’azione tendente al recupero e all’ accertamento del pagamento della rata mensile corrente da parte della famiglia stessa.
Lo Iacp a sua volta, soddisfatte queste condizioni, concorrerà, mediante la propria disponibilità, a temporeggiare nella esecuzione di azioni legali di sfratto atteso il pagamento di alcune mensilità da parte dell’ente e la buona volontà, da parte delle famiglie, a riprendere il corretto pagamento mensile delle rate.
“Con questo protocollo, affermano il sindaco Abbate e l’assessore Floridia, abbiamo posto serie condizioni affinché si evitino procedure di sfratto, ove sussistano certe condizioni, a famiglie che abitano in alloggi popolari e in momentanea difficoltà economica.
L’amministrazione, con un proprio atto di giunta, aveva già stabilito azioni di sostegno a favore delle famiglie in difficoltà e il protocollo con lo Iacp consolida questa volontà politica”.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg