Attualità Ragusa 16/09/2014 09:34 Notizia letta: 3228 volte

Ragusani nel fondo, la più grande manifestazione dedicata alla ragusanità

Un premio che ha visto protagonista Cuncittina Ciao Ciao
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-09-2014/1410852926-0-ragusani-nel-fondo-la-piu-grande-manifestazione-dedicata-alla-ragusanita.jpg&size=495x500c0

Ragusa - E' tornato sabato a Ragusa il premio "Ragusani nel fondo", presso la rotonda Maria Occhipinti, alla fine di via Roma.

Si è trattato della sesta edizione della manifestazione che accende i riflettori sui problemi del nostro territorio lasciati nel dimenticatoio dalle istituzioni.

"Così come nello spirito della manifestazione che ha sempre posto sin dall'inizio l'accento su tematiche scomode o superficialmente affrontate - spiegano gli organizzatori - anche quest'anno gli argomenti sono stati di rilievo: l'arte come mezzo per il reinserimento sociale, la militarizzazione della nostra terra, la crisi economica, la questione ambientale".

L'edizione 2014 di Ragusani nel Fondo è stata dedicata al popolo palestinese che resiste all'occupazione israeliana e allo sterminio che il governo sionista - israeliano sta attuando nei loro confronti. 

Premiati: Letizia Giarratana, per il suo commercio equo solidale. La bottega dei popoli chiude dopo 18 anni; il comitato Randello; 
Il video "La dolce buca", per la regia di Giuseppe Firrincieli; il premio ritirato da Elio Sortino è dedicato alle grandi, letteralmente, protagoniste del filmato, ovvero le buche delle strade ragusane; lo scultore Salvatore Modica; il movimento No Muos.  

Nella foto, Cuncittina Ciao Ciao, premiata nelle scorse edizioni. 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg