Cronaca Modica 21/09/2014 15:11 Notizia letta: 3604 volte

La droga a base della faida di San Paolo a Modica

La vera tensione
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-09-2014/la-droga-a-base-della-faida-di-san-paolo-a-modica-500.jpg

Modica - Potrebbe esserci il controllo di una rete di spaccio di droga sul territorio alla base della faida tra un gruppo di tunisini e uno di modicani che la scorsa settimana si sono fatti la guerra fra loro in pieno centro storico, a Modica.
Inducono a pensarlo i precedenti a carico dei tre giovani che sono stati individuati dalla polizia di Modica. Sono due tunisini e un italiano. I primi due hanno alle spalle pregiudizi di polizia per reati di droga. Sono stati denunciati a piede libero all’autorità giudiziaria per lesioni e danneggiamento ai danni di un 20enne di Modica. L’altro denunciato è un modicano già noto alle forze dell’ordine. In questa faida ha aggredito con un manganello telescopico un tunisino appartenente alla fazione rivale. Anche quest’ultimo è già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti in materia di stupefacenti.
A indurre a pensare a una faida per il controllo di una rete di spaccio di droga sono anche le location degli scontri tra le fazioni, terminati col ferimento di un modicano, di un tunisino e persino di un cane, reo di appartenenre a un giovane di Modica facente parte della fazione locale. Gli scontri sono avvenuti in piazza Campailla e al quartiere San Paolo.
In questi luoghi, non molto tempo fa, operavano già altri soggetti, per lo più modicani, che avevano messo su una grossa rete di spaccio che forniva diversi territori. La rete fu sgominata dai carabinieri della Compagnia di Modica nell’operazione Campailla (dal luogo della principale location per lo spaccio) dell’ottobre del 2010, che ha portato a sonore condanne.
La polizia ha intensificato in questi giorni i controlli e sta proseguendo nelle indagini per sgominare entrambe le fazioni contrapposte che, stando a questa lettura dei fatti, si contenderebbero il territorio.
La prossima settimana si riunirà il Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica. Intanto il consigliere Giovanni Scucces, con altri suoi colleghi, ha chiesto la convocazione di un Consiglio comunale aperto al quartiere San Paolo.

Valentina Raffa
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg