Attualità Palermo

Crocetta trova solo 200 mila euro per il commissario Montalbano

Arriva il Ddl

Palermo - Rosario Crocetta trova solo 200 mila euro per il Ddl Montalbano. 

E' il fondo a disposizione delle produzioni seriali che effettuano riprese in Sicilia da almeno tre anni e che siano inserite nei palinsesti di emittenti nazionali o estere.

Dopo la frittata il governatore Rosario Crocetta corre ai ripari: la Giunta ha approvato l'annunciato disegno di legge a sostegno delle produzioni audio-visive a carattere ciclico e continuativo, che promuovono luoghi, storia, identità culturale dell'Isola.

E' il Ddl Montalbano.

La dotazione finanziaria prevede appena 200 mila euro per il 2014.

Per quanto riguarda gli anni successivi, l'esecutivo conta di reperire fondi nazionali o europei. 

Il testo del disegno di legge sarà inviato alle competenti commissioni dell'Ars per seguire il normale iter legislativo. Il provvedimento, varato d'urgenza dalla Giunta non sembrerebbe però sciogliere il nodo delle risorse economiche necessarie per supportare il settore.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1510733031-3-citroen.jpg

Il "modello Puglia" è ancora lontano: nella Regione guidata da Nichi Vendola si spende poco ma bene. E in più vengono offerti una serie di servizi (disbrigo pratiche burocratiche e permessi, rimborsi per spese di vitto e alloggio ecc...) che attirano i produttori. Questo è uno dei motivi per cui Degli Esposti, papà della Palomar, aveva minacciato di trasferire tutto in Puglia. Anche se Apulia Film Commission - fondazione partecipata all'80% dalla Regione - non ha mai formalizzato una proposta al produttore de hlcommisswio Montalbano.

La Regione ci prova con una norma, gli enti locali destinando (lo ha proposto tra gli altri il Comune di Ragusa) parte delle somme incassate con la tassa di soggiorno.