Cronaca Ragusa e Santa Croce 24/09/2014 09:49 Notizia letta: 3780 volte

Furto di energia elettrica in due bar

La truffa del magnete
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-09-2014/1411545097-0-furto-di-energia-elettrica-in-un-bar.png&size=947x500c0

Ragusa - La Squadra Mobile ha concluso le indagini a carico dei titolari di due bar, uno di Ragusa e l’altro di Santa Croce Camerina.
L’Enel circa una settimana fa aveva segnalato delle anomalie sui consumi di alcune attività commerciali, rilevando che da tempo avevano provato ad accedere in questi esercizi commerciali ma non era mai stato possibile cogliere in flagranza i titolari, perché appena si presentavano ostacolavano il loro ingresso.

Il loro copione era sempre lo stesso, i tecnici si presentavano per il controllo, chiedevano di verificare e loro accampavano scuse, nel frattempo qualcuno li faceva rallentare all’ingresso, cercavano pure di offrire il caffè o un bicchiere d’acqua ma poi, il risultato era semplice, uno dei camerieri o lo stesso titolare approfittando di questo si recavano al contatore rimuovendo l’artifizio.
In pratica, mediante l’applicazione di un magnete di grandi dimensioni e forza attrattiva, facevano andare in blocco il contatore, così l’energia elettrica continuava ad essere erogata ma non veniva quantificata e quindi non pagata dai titolari.
I consumi medi per un bar sono molto alti, anche 2.000 euro al mese e dalle verifiche strumentali (ancora in corso) è possibile acclarare che i due bar in questione non hanno pagato il servizio di erogazione di energia elettrica per quasi 100.000 euro negli ultimi anni.
Certo avranno risparmiato decine di migliaia di euro ma adesso dovranno rispondere del reato di truffa aggravata continuata pena prevista fino a 5 anni di reclusione.
In corso pendono ulteriori accertamenti di tipo tecnico ed amministrativo e verrà proposta la sospensione della licenza e successiva revoca.
“Il risultato investigativo raggiunto dalla Polizia di Stato è l’esempio di sicurezza partecipata tra Istituzioni e Enti, difatti l’Enel ha svolto un ruolo fondamentale per scovare truffatori che danneggiano le regole di mercato”.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg