Lettere in redazione Scicli

Dimessi il presidente Bramanti, Miceli e Marino

Riceviamo e pubblichiamo

Scicli - Con la presente, noi sottoscritti consiglieri comunali, Vincenzo Bramanti, Mario Marino, Maurizio Miceli, comunicano alla S.V. quanto segue:
Dando seguito al dibattito ed alle conclusioni pervenute in sede di Consiglio Comunale del 17 settembre 2014 con all’o.d.g. “la questione morale al Comune di Scicli”, è sotto gli occhi di tutti che, negli ultimi mesi, sono venute progressivamente a mancare le condizioni politiche, amministrative e soprattutto morali ed etiche per continuare a svolgere dignitosamente il ruolo politico ed istituzionale di consiglieri comunali, affidatoci dai cittadini alle scorse elezioni amministrative.
È evidente, altresì, che la sfacciata stagione politica del sindaco Susino è ormai giunta al capolinea. Una fase politica, che grazie al sindaco, è andata progressivamente degenerando, dal punto di vista politico, amministrativo, finanziario, morale ed etico.
Vi sono troppo spesso individui che amano spuntarla ad ogni costo, anche persistendo nell’errore, trascurando persino di riconoscere e rispettare la verità oggettiva dei fatti. Ed alla fine il risultato non potrà che essere quello di trascinare gli altri con sé, in un abbraccio “politicamente” fatale.
Prendiamo, ancora una volta, le distanze da questa Amministrazione incapace ed inconcludente, non rappresentativa della volontà popolare e goffamente guidata dal sindaco Susino, che ha fallito completamente in ogni sua disastrosa attività politica ed amministrativa.
Pertanto, siamo giunti alla conclusione che la Città meriti di più, meriti un’Amministrazione migliore, nuova, eletta dal popolo e non figlia di uno squallido ribaltone, messo in campo dal sindaco Susino lo scorso mese di gennaio 2014, che è totalmente responsabile del disastro politico-amministrativo e finanziario per la città.
Sono numerosi i cittadini sciclitani indignati, sbigottiti ed increduli di fronte a quanto sta avvenendo a livello delle Istituzioni locali ed aspettano chiaramente un gesto di responsabilità da parte di tutti al fine di evitare un danno d’immagine incalcolabile, che un eventuale scioglimento per infiltrazioni mafiose del Comune di Scicli provocherebbe.
Tutto ciò premesso e considerato
rivendicando la nostra storia politica, fatta anzitutto di onestà, dignità, impegno, rigore morale; da cittadini responsabili, per nulla legati alla poltrona, daremo l’esempio, con l’auspicio che anche il sindaco e gli altri colleghi consiglieri mostrino questa sensibilità, al fine di preservare l’immagine stessa delle Istituzioni che rappresentiamo.
In conclusione, con la presente, in un grande ed estremo gesto di generosità e responsabilità verso la nostra Comunità, rassegniamo le nostre dimissioni irrevocabili dal ruolo di consiglieri comunali

Firmato

Vincenzo Brmanti

Maurizio Miceli, 

Mario Marino

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif