Cronaca Lentini 14/10/2014 17:18 Notizia letta: 7971 volte

E' di Chiaramonte il camionista che ha investito i tre operai

L'uomo ha 56 anni
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-10-2014/1413299931-0-e--di-chiaramonte-il-camionista-che-ha-investito-i-tre-operai.jpg&size=889x500c0

Lentini - E' un camionista 56enne di Chiaramonte Gulfi l'uomo che ieri ha investito e ucciso tre operai sulla Catania-Siracusa. 

I tre stavano eseguendo lavori di manutenzione nella corsia di emergenza per conto dell'Anas: improvvisamente sono stati travolti da un tir impazzito. Il gravissimo incidente è avvenuto sull'autostrada Catania-Siracusa, poco prima della galleria Serena. Solo uno dei cinque operai, tutti della Covir, è rimasto illeso: degli altri quattro tre sono morti sul colpo, il quarto, ferito in maniera grave è stato trasferito in elisoccorso (nella foto) all'ospedale Cannizzaro.

I morti sono Giuseppe Leanza di 45 anni di San Teodoro (Messina), Silvestro Cerro di 48 anni e Salvatore Cristaudo di 57. Al Cannizzaro è stato ricoverato in prognosi riservata Angelo Virzì, 45 anni. Si trova sotto choc, ma illeso, all'ospedale di Augusta, Corrado Spadaro, 36 anni.

Secondo una prima ricostruzione della polizia stradale di Siracusa, l'autotreno ha invaso la corsia di emergenza. Sul posto sono intervenuti l'elisoccorso del 118, le squadre di pronto intervento Anas e le forze dell'ordine per gli accertamenti della dinamica e la gestione della viabilità. Al momento il traffico veicolare in direzione Siracusa viene deviato allo svincolo di Lentini.

In meno di un'ora i retroscena dell'incidente sono stati rivelati dal conducente del tir un autotrasportatore di 56 anni originario di Ragusa che ha ammesso le proprie responsabilità sostenendo di avere avuto un attimo di distrazione proprio quando l'autotreno che conduceva si trovava all'altezza del tratto di strada che gli operai della Covir stavano tenendo in manutenzione. I test sull'eventuale utilizzo di stupefacenti e quello alcolemico fatti all'autotrasportatore ragusano sono risultati negativi.

La dinamica è stata confermata dal procuratore di Siracusa: "I fatti sono chiari" e i rilievi
eseguiti dalla polizia stradale "li vanno confermando: è stato un errore umano" afferma il procuratore Francesco Paolo Giordano, che ha affidato l'inchiesta al sostituto Giancarlo Longo. L'autista del tir è indagato in stato di libertà per omicidio colposo plurimo. Il camion è stato sequestrato.

Il presidente dell'Anas Pietro Ciucci, "addolorato" per la morte di tre operai impegnati in lavori di manutenzione sull'autostrada Catania-Siracusa, ha espresso le sue condoglianze alle famiglie dei lavoratori e ha immediatamente nominato una commissione d'inchiesta per verificare la dinamica dell'incidente.

Redazione