Cronaca Scicli 14/10/2014 08:56 Notizia letta: 9027 volte

E' morto il dottore Peppino Caccami

Aveva 65 anni
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-10-2014/1413308580-0-e--morto-il-dottore-peppino-caccami.jpg&size=667x500c0

Catania - Dopo dieci giorni di ricovero al Garibaldi di Catania, è morto il dottore Giuseppe Caccami, Peppino per i tanti amici.
Aveva 65 anni. Domenica, dieci giorni fa, era caduto da un albero mentre raccoglieva olive, forse colpito da ictus cerebrale.
In un primo momento non era sembrato un fatto grave, al punto che il medico si era recato nella casa di Scicli in auto, aveva cambiato macchina e si era trasferito poi nella residenza estiva di Bruca. Qui aveva accusato un fortissimo mal di testa. Ricoverato a Modica, la Tac aveva evidenziato due lesioni alla scatola cranica. L’uomo, forse per una amnesia causata dall’ictus, non ricordava la caduta. Passano pochi minuti dal ricovero e perdeva conoscenza. Si è reso necessario a questo punto il trasferimento a Catania, ma la tromba d’aria che si è abbattuta sugli iblei ha impedito all’elisoccorso di intervenire.
Il medico è stato trasferito in ambulanza all’ospedale Garibaldi, e qui, in tarda serata, sottoposto a intervento chirurgico alla testa. Le sue condizioni sono subito apparse disperate, e i chirurghi lo hanno dispensato già nelle ore successive. Si è atteso il miracolo che purtroppo non è arrivato.
Lunedì sera, poco prima di mezzanotte, l’uomo è spirato. Accanto a lui fino alla fine la moglie e le due figlie, ma anche i tanti amici.
Medico di base, nato nel novembre del 1949 nel popolare quartiere della Stradanuova, qui era ritornato e aveva aperto l’ambulatorio insieme alla moglie, anche lei medico mutualista massimalista. Impegnato in politica fino a qualche decennio addietro, fu consigliere comunale nel Pci dal giugno 1980 al luglio del 1985 e assessore alla sanità e all’igiene pubblica nella giunta del sindaco Salvatore Calabrese nell’83. In seguito maturò altre scelte politiche, e ritornò in Consiglio nel 1990 in una lista civica e poi nella Rete.

Ragusanews esprime le proprie condoglianze alla moglie e alle figlie.

Redazione