Attualità Scicli

Triade chiede proroga, tanti gli atti da esaminare

Tarte le carte da esaminare

Scicli - Altri tre mesi di tempo. Potrebbe essere questa la richiesta che avanzerà la commissione prefettizia che sta svolgendo le indagini sul Comune di Scicli per verificare se vi sono state o meno delle infiltrazioni mafiose.

Sembra che i documenti acquisiti siano così numerosi da aver convinto i componenti dell'organismo a dover chiedere una proroga. Dunque chi si aspettava per oggi, metà ottobre, un rapporto finale, dovrà attendere ancora del tempo perché i componenti dell'organismo prefettizio, composto da Edorado Cetola, comandante della Compagnia carabinieri di Modica, Caterina Minutoli, viceprefetto aggiunto di Messina e Salvatore Cannizzo, comandante della Polizia Tributaria di Ragusa, avrebbero la necessità di saperne ancor di più, approfondire le carte, acquisire probabilmente altri elementi prima di confrontarsi intensamente, redigere il rapporto finale e inviarlo al ministero dell'Interno per le eventuali azioni da intraprendere. In ogni caso ad oggi ancora non è stato deciso se si avanzerà la richiesta di proroga. Se su Scicli dovrà tornare il bollo della città mafiosa, come già accaduto in passato con lo scioglimento dell'Amministrazione e del Consiglio comunale, lo si saprà dunque soltanto nei prossimi mesi.

La Sicilia

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif