Attualità Santa Croce Camerina 20/10/2014 14:05 Notizia letta: 3871 volte

Salvo Piazza a Si tu que vales

Su Canale 5
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-10-2014/1413793465-0-salvo-piazza-a-si-tu-que-vales.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-10-2014/1413793465-1-salvo-piazza-a-si-tu-que-vales.jpg&size=750x500c0
  • http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-10-2014/1413793465-0-salvo-piazza-a-si-tu-que-vales.jpg&size=667x500c0
  • http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-10-2014/1413793465-1-salvo-piazza-a-si-tu-que-vales.jpg

Santa Croce Camerina - Lui sì che vale. Vale per il suo paese, Santa Croce Camerina, che lo conosce da sempre e sa che tra le sue mani ogni pennarello può fare prodigi. Lo sa la sua famiglia, che lo sostiene con grande determinazione e crede che la sua profonda passione sia la sua vera essenza. Ora, lo sa anche l’Italia, quella che, sabato sera, era sintonizzata su Canale 5, per tifare un vero e proprio talento della città del Sole, Salvatore Piazza, giovane camarinense che su un foglio può realizzare veramente di tutto. Il ragazzo, per gli amici Salvo, era tra i concorrenti del programma televisivo del sabato sera dal latineggiante nome “Tu si que vales” condotto dalla webstar Francesco Sole e dalla showgirl argentina Belen Rodriguez con una giuria d'eccezione formata da Maria De Filippi, Rudy Zerbi e Gerry Scotti. C’era perché conosce bene l’arte di disegnare. Perché ha voluto provare a mettersi in gioco con ciò che sa fare meglio. E sabato il suo "gioco" è arrivato nel salotto dei 4.442.000 telespettatori, sintonizzati sulla rete ammiraglia di Mediaset dalle 21 in poi. Salvo, così come accade per gli altri concorrenti che prendono parte al format tivù, ha avuto due minuti di tempo per dimostrare ai giudici in studio di essere talentuoso. Ha disegnato nei pochi secondi a sua disposizione alcuni dei comics più famosi, l’Uomo ragno, le Tartarughe Ninja e Lupin, proprio sulle note delle trasposizioni televisive di ognuno di questi personaggi. Il camarinense, poco più che ventenne, è riuscito ad impressionare i giudici in studio e la presidente della giuria popolare, Mara Venier, che gli ha conferito un bel 98% di preferenze. In pochissimo tempo il suo passaggio televisivo, balzato subito di schermo in schermo, ha fatto il giro del web. Tutti gli utenti collegati sul social network Facebook hanno condiviso l’aggiornamento di stato del programma di Canale 5 per mostrare il podcast dell’esibizione, postata sulla bacheca di Tu si que Vales praticamente in tempo reale. Un momento di grande orgoglio vissuto con umiltà e grande semplicità da Salvo, un disegnatore che rifocilla la sua anima del suo grande amore per il disegno ma che, nella vita, fa il bracciante agricolo. L’impegno di disegnare, soprattutto fumetti e personaggi mutuati dal mondo della fantasia, lo coltiva da quando era piccolo. Lo ha detto lui ad una delle colonne della trasmissione, Maria De Filippi, desiderosa di saperne di più dell’ hobby che per il giovane santacrocese è linfa quotidiana. “Grazie anche a chi mi sostiene – ha risposto Salvo alla giurata – vedi il Museo del Fumetto di Santa Croce, struttura i cui responsabili mi danno una mano, lo coltivo”. Impegno e solerzia di chi spera tenendo i piedi ben piantati a terra che non sono, di certo, passati inosservati. Nemmeno agli altri protagonisti presenti in studio. “Questa la grande dignità di un ragazzo siciliano, bravo”. Gerry Scotti lo ha salutato così il giovane Piazza, che si è messo in bella evidenza al cospetto di milioni di telespettatori pensando che, forse, ogni tanto tentar non nuoce.

Alessia Cataudella