Cronaca Modica

Lei raccoglie olive, il datore di lavoro tenta di violentarla

Lui ha 65 anni

Modica - L’aveva presa a lavorare nella sua azienda agricola di Modica, dove la donna, di origini rumene, avrebbe dovuto raccogliere le olive. In realtà il datore di lavoro aveva altre intenzioni. Di ben diversa natura. E glielo ha dimostrato sin dai primi giorni di lavoro. La giovane è stata oggetto di “interesse” da parte del 65enne modicano, che ha iniziato con timide avances sempre prontamente e decisamente rifiutate da lei - come ha raccontato, ancora in stato di shock emotivo, ai poliziotti del Commissariato di Modica -. L’interesse di natura sessuale nei riguardi della ragazza è andato via via crescendo, tanto che l’uomo, stando sempre al racconto della donna alla polizia, l’ha importunata in diversi momenti della giornata lavorativa, spingendosi a chiedere in maniera insistente dei rapporti sessuali. È passato ai palpeggiamenti, con tanto di disappunto per il mancato riscontro da parte della giovane, che continuava a sottrarsi a questo tipo di attenzioni. Dopo l’ultima aggressione, la donna si è allonata dall’azienda piangendo e ha chiesto aiuto ad altri lavoratori e ai suoi amici italiani. L’ha raggiunta nelle campagne una voltante della polizia, che l’ha accompagnata all’ospedale “Maggiore” di Modica, dove è stata refertata. Il 65enne modicano è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ragusa per violenza sessuale continuata e per violazione sulle normative del lavoro.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif