Sport Scicli 04/11/2014 18:08 Notizia letta: 2993 volte

Colpo gobbo della Nice Hand Città di Scicli a Caltagirone

Vittoria esterna per 4-2 dei cremisi
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-11-2014/1415120973-0-colpo-gobbo-della-nice-hand-citta-di-scicli-a-caltagirone.jpg&size=750x500c0

Scicli - È stata una vittoria tanto importante quanto sorprendente quella che il “Città di Scicli C5 ha colto sul difficile ed ostico campo di Caltagirone, casa de “I Calatini”, con il risultato di 4-2.
Si tratta di una vittoria parecchio importante considerando il fatto che non sarà per nulla semplice, per tutte le altre squadre, ottenere un risultato favorevole su un campo di piccole dimensioni e con un parquet molto scivoloso, dove a tratti era molto complicato restare in piedi, come appunto è quello di Caltagirone.
Queste difficoltà non hanno per nulla frenato, né tantomeno intimorito, i ragazzi allenati dal mister Simone Giannì, che fin dalle prime battute sono riusciti ad imporre il proprio gioco.
La tattica di Giannì continua a rimanere sempre la stessa: pressing alto per riconquistare subito palla. Con tale strategia, infatti, i cremisi sono riuisciti a chiudere il primo tempo con un secco 2-0, in virtù dei gol di Greco e Pisani. Unico neo della prima frazione di gara è sicuramente stata l'espulsione dello stesso Greco per doppia ammonizione.
Nonostante il doppio vantaggio, i cremisi continuano a macinare gioco fin dall’inizio della ripresa, ottenendo la terza marcatura proprio con l’allenatore-giocare Giannì.
Dopo il 3-0, cui ha fatto seguito la prima rete dei padroni di casa, sono saliti in cattedra due elementi fondamentali del quintetto sciclitano: il portiere Rossini, che ha avuto il merito di blindare porta e risultato, ed il centrale Cavallaro, che oltre a compiere chiusure prodigiose, realizza il gol del 4-1. Solamente nel finale, a risultato ampiamente determinato, è arrivata la rete dei padroni di casa, per il definitivo 4-2.
Da sottolineare la capacita del “Città di Scicli” di giocare con grande spirito di squadra: oltre ai singoli sopracitati, infatti, ciò che è emerso sono stati il gioco e la capacita colettiva di saper soffrire.
Prossimo appuntamento di campionato sarà sabato 8 novembre, alle 16.
Al Geodetico di Jungi, casa dello Scicli, arriverà la capolista “Citta di Sortino”.

Redazione