Cronaca Vittoria 08/11/2014 12:55 Notizia letta: 2674 volte

Tentano di portarsi il bancomat, in fuga

Inseguiti dalla Polizia
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-11-2014/1415449445-0-tentano-di-portarsi-il-bancomat-in-fuga.jpg&size=889x500c0

Vittoria - Alle 03.00 circa di stanotte una banda composta da almeno sei uomini incappucciati ha tentato di asportare il bancomat installato presso la Banca Unicredit di Via Milano angolo via Cavour.
Un forte boato ha destato dal sonno alcune persone che abitano nelle vicinanze che hanno immediatamente chiamato il 113 che ha disposto l’invio sul posto delle Volanti del Commissariato e della Questura. Intanto, una Guardia Giurata in servizio di perlustrazione transitando in piazza Italia ed udendo il rumore si è diretta verso l’origine e si è imbattuta nel commando, almeno sei uomini, tutti vestiti di nero con il viso travisato da passamontagna in lana, che armeggiavano nei pressi del bancomat della Banca.
Alla vista della guardia giurata i malviventi dopo una iniziale titubanza sono saliti tutti su un’autovettura e i sono dileguati in direzione di via G. Di Vittorio, inseguiti dalla stessa Guardia Giurata e dalle Volanti sopraggiunti. Tuttavia il vantaggio guadagnato ha consentito ai ladri di fare perdere le tracce.
Le ricerche da parte delle Volanti che hanno battuto palmo a palmo il territorio si sono protratte fino all’alba.
Sul luogo è intervenuta la Polizia Scientifica per i rilievi.
Una vetrata dell’Istituto di credito è stata sfondata utilizzando un autocarro come ariete. Il veicolo, abbandonato sul luogo del delitto è munito di gru, evidentemente doveva essere utilizzato per sollevare il distributore Bancomat che sarebbe stato portato via. Le indagini della Polizia si stanno focalizzando sulla provenienza dell’autocarro abbandonato, e nell’esame delle immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza installati nella zona.
Anche in quest’occasione è risultata preziosa la collaborazione sinergica della Polizia di Stato e delle Guardie Particolari Giurate delle Agenzie di Vigilanza Privata accreditate presso la Prefettura.

Redazione