Ragusa 15/11/2014 13:57 Notizia letta: 2022 volte

Il medico dei pazzi, a teatro

Il 16 novembre
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-11-2014/1416056240-il-medico-dei-pazzi-a-teatro.jpg&size=586x500c0

Ragusa - Sarà, ancora volta, il teatro Don Bosco di via Gagini, situato nella parte finale di corso Italia, a fare da cornice al terzo appuntamento di “Ragusa Ride”, la rassegna di teatro amatoriale promossa dall’associazione culturale “Palco Uno” con la direzione artistica di Maurizio Nicastro.

Dopo che le prime due rappresentazioni teatrali hanno suscitato l’interesse e l’entusiasmo del pubblico, sempre più caloroso, l’obiettivo è ripetersi in occasione della messa in scena di domenica 16 novembre, a partire dalle 18,30, quando il “Piccolo teatro Città di Gela” proporrà un classico della commedia brillante, “Il medico dei pazzi”, di Eduardo Scarpetta, con la regia di Biagio Pardo. Nicolino, nipote dissennato, vive da anni a Napoli alle spalle dello zio Alfio che sta a Roccacannuccia. Per spillargli sempre più soldi gli fa credere di essere studente di medicina e con questa scusa lo zio foraggia, suo malgrado, ogni suo vizio. Ma all'improvviso, lo zio arriva a Catania con moglie e figlie. Nicolino, non sapendo che pesci prendere, inventa che la pensione in cui vive a sbafo è in realtà un manicomio ed i suoi ospiti sono in realtà dei pazzi che credono di essere: la proprietaria della pensione, un pompiere a riposo, un attore, uno scrittore, etc. L'unico sano, lo zio Alfio appunto, rischia di esser preso per pazzo. Il tutto viene scoperto ed il finale è da "tarallucci e vino" come nella migliore tradizione delle commedie di Scarpetta. Ma c’è anche un messaggio finale lanciato tra le righe. E cioè che la pazzia è solo questione di angolo di visuale: anche se la realtà è un'altra, cioè quella consolatoria e bonacciona di una conclusione che lascia tutti contenti. “Con uno dei classici tra i più gettonati – afferma Nicastro – andremo a continuare la nostra rassegna che ha già fatto registrare numeri importanti e che vuole confermarsi anche in questa occasione, con la piena consapevolezza che fare trascorrere un paio di ore in piena allegria e con una sana spensieratezza diventa fondamentale, soprattutto di questi tempi. Siamo, poi, certi che il Piccolo teatro Città di Gela riuscirà a catturare l’attenzione degli spettatori che saranno curiosi di vivere nella maniera più intensa quella che si annuncia come una straordinaria interpretazione”. Il biglietto d’ingresso è di 8 euro. Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare il 333.4183893.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg