Comiso 20/11/2014 12:35 Notizia letta: 3367 volte

Comiso, due denunciati per spaccio

Dai carabinieri
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-11-2014/1416483313-comiso-due-denunciati-per-spaccio.png&size=869x500c0

Comiso - Prosegue a ritmi serrati l’attività di prevenzione e di repressione dei reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio della giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Vittoria. L’operazione antidroga, iniziata alle prime luci dell’alba, e che ha visto l’impiego di oltre 15 militari della Stazione di Comiso, supportati dal Nucleo Cinofili Carabinieri di Nicolosi (CT), si è concentrata nelle principali zone di aggregazione giovanile della città di Comiso e Chiaramonte Gulfi, consentendo di eseguire 6 perquisizioni personali, veicolari e domiciliari, e di deferire in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa due persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, le mirate perquisizioni, frutto di prolungata attività di acquisizione di informazioni e di successivo riscontro operativo, hanno permesso di denunciare a piede libero M. V., 21enne catanese, che, nella sua abitazione di Roccazzo, frazione di Chiaramonte Gulfi, è stato trovato in possesso di oltre 50 grammi di marijuana, suddivisa in nr. 5 buste, dislocate in vari punti della casa, dalla scrivania alle mensole della cameretta, nonché in un cassetto di un armadietto in disuso situato nella cantina dell’abitazione. Inoltre nascosti con la droga sono stati trovati anche 75 euro, in banconote di piccolo taglio, ritenuti provento dell’attività di spaccio: il tutto è stato sottoposto a sequestro. Durante il medesimo servizio antidroga effettuato a Comiso, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato deferito in stato di libertà C. L., 19enne del posto, al quale è stata trovata sempre marijuana, suddivisa in nr. 11 dosi, che aveva abilmente nascosto nel cestello di una lavatrice in disuso posta nel sottotetto di casa. In entrambi i casi la sostanza stupefacente sequestrata è già stata inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne il principio attivo e il numero di dosi ricavabili. Ora, al vaglio degli investigatori, che stanno proseguendo l’attività info-operativa, la posizione dei due denunciati e la provenienza della droga, per accertare eventuali complicità nell’ambiente criminale e il canale di approvvigionamento dell’hashish. In tal senso è opportuno ricordare a tutti i cittadini che da qualche giorno è attivo il numero 43002, per segnalare via sms, mantenendo l’anonimato, casi di spaccio o consumo di stupefacenti: si tratta di un ulteriore mezzo, messo a disposizione dal Ministero dell’Interno, per combattere tale fenomeno che incide in modo drammatico soprattutto nella fascia più giovane della popolazione. L’attività messa in campo si inquadra nell’ambito dei servizi a largo raggio finalizzati alla prevenzione e alla repressione del fenomeno dello spaccio di droga, specie tra i giovani e nelle zone da questi più frequentate: in tale ottica la Compagnia di Vittoria è assiduamente impegnata e, grazie all’attività odierna, sale a oltre 4,450 chilogrammi il quantitativo di stupefacenti sequestrati e sottratti alla disponibilità della malavita. Analoghi controlli da parte dell’Arma dei Carabinieri, finalizzati al contrasto dei reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti tra le fasce giovanili, proseguiranno nei prossimi giorni in tutta la provincia di Ragusa.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg