Cronaca Pozzallo

Le rotte della mafia russa, a Pozzallo

Nuova criminalità

Pozzallo - Cambiano rotte e anche nazionalità dell'equipaggio, ma gli sbarchi in Sicilia continuano: un natante di 25 metri, con a bordo 100 migranti partiti dalla Turchia, è stato intercettato, la notte scorsa, a 3 miglia dalla costa di Pozzallo dalla guardia costiera. Dopo lo sbarco nel porto del ragusano e le indagini della squadra mobile della polizia di Stato, la Procura di Ragusa ha disposto il fermo di tre russi, ritenuti i presunti scafisti. L'imbarcazione è stata sequestrata e sono stati avviati accertamenti su nuove rotte.

I tre fermati sono Valery Romanchik, di 43 anni, Aleksei Sinetskikh, di 38, e Yuriy Zabegalin, di 50. I migranti avrebbero pagato 6.000 dollari a persona per la qualità dell'imbarcazione utilizzata, una motonave in ferro di colore bianco, a differenza delle imbarcazioni in legno utilizzate dagli organizzatori libici. I tre fermati, dopo l'identificazione da parte della Polizia Scientifica, sono stati rinchiusi nel carcere di Ragusa.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif