Appuntamenti Modica 28/11/2014 17:27 Notizia letta: 2585 volte

La poesia va in corto. Presentato il bando di concorso

Quasimodo estratto come poeta da cui trarre ispirazione
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/28-11-2014/la-poesia-va-in-corto-presentato-il-bando-di-concorso-500.jpg

Modica - “La Poesia va in corto” è un’idea del direttore artistico della Fondazione del Teatro Garibaldi, Andrea Giordana, che è stata illustrata, stamani, in conferenza stampa nel foyer del Teatro alla presenza di numerosi studenti e docenti delle scuole (ultime classi della terza media e delle scuole medie superiori) che hanno aderito al progetto “…Verso Modica” città di poesia.

E’ stato presentato, proprio da Giordana il bando del concorso, patrocinato e sostenuto dall’assessorato alla cultura dell’Ente.

L’iniziativa che prende il via oggi, dopo una riunione con i docenti svoltasi ieri utile a mettere a punto l’organizzazione del concorso, si pone l’obiettivo di promuovere la conoscenza e la frequentazione delle opere di poesia nelle giovani generazioni attraverso la realizzazione di un cortometraggio (realizzato con tablet, smartphone, fotocamera) della durata minima di 3 minuti e massima di 5 per la categoria terza media; e cortometraggi della durata minima di 5 minuti e massima di 7 minuti, compresi i titoli di coda per la categoria medie superiori.
Una studentessa, Assunta Guarino dell’ITC “Archimede” di Modica ha estratto, su cinque autori del novecento ( Saba, Montale, Caproni, Ungaretti e Quasimodo), il poeta dal quale gli studenti devono scegliere una poesia da trasferire, con le sensazioni che l’opera esprime nel video. E’ stato scelto Salvatore Quasimodo, poeta di Modica, premio Nobel per la letteratura.
I cortometraggi devono essere inviati o consegnati entro le ore 17.00 di martedì 31 marzo 2015, su supporto DVD video, Pen drive o Dvd dati, alla Fondazione teatro Garibaldi (si allega al comunicato il bando).
I cortometraggi saranno selezionati da un comitato che designerà i 9 finalisti (3 per la categoria terza media e 6 per la categoria Scuole superiori).
“La poesia, afferma Andrea Giordana, non è una cosa noiosa, è necessario avere un approccio giusto. L’evento che stiamo illustrando è uno strumento straordinario per avvicinare i giovani, in modo allegro, e spensierato, alla bella poesia di autori italiani che saranno interpretate, secondo le emozioni e il sentire dei ragazzi, in un corto.
Dico ai giovani studenti: raccontare le emozioni e le suggestioni che suscita la poesia più che un riassunto della poesia stessa. Siate originali e creativi! “Poesia in corto” è un invito a lasciarvi andare alla bellezza della poesia”.
Le opere saranno proiettate e commentati dai partecipanti nel corso della serata di premiazione che avverrà al Teatro Garibaldi. Al termine della proiezione la Giuria della Finale (cinque persone nominate dal direttore artistico del Teatro Garibaldi, Andrea Giordana) e il voto espresso dal pubblico presente in sala, designeranno i vincitori delle due categorie in concorso.
Il premio, che sarà consegnato dal Sindaco, consisterà nell’assegnazione del “premio Città di Modica” e un premio in denaro di 300 euro per la categoria Scuole medie inferiori e di 700 euro per la categoria Scuole medie superiori.
E’ intenzione della Fondazione proporre su scala regionale il bando di concorso che potrebbe avere il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della Regione Sicilia, il prossimo anno.
“Attraverso un’opera di un poeta importante del ‘900, commenta Orazio Di Giacomo, assessore alla Cultura, sollecitaimo i ragazzi a liberare la loro immaginazione e fantasia. Studiare in modo colto e offrire così uno strumento di indagine che servirà molto ad arricchirli culturalmente e personalmente. Viviamo un periodo triste e non solo economico. Un’idea come questa aiuta a ridare slancio ai ragazzi che si ritroveranno insieme a lavorare su un progetto che li farà maturare”.
 

Redazione