Lettere in redazione Modica 29/11/2014 22:53 Notizia letta: 1936 volte

Riprese consiglio gratis e a pagamento, a Modica

Il consigliere di Megafono interroga
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-11-2014/riprese-consiglio-gratis-e-a-pagamento-a-modica-500.jpg

Modica - La questione delle riprese televisive del Consiglio comunale, una cosa tanto semplice da essere ovvia nella stragrande maggioranza dei Comuni d’Italia e che a Modica invece sembra invece una difficile conquista di democrazia, ora che come consiglieri comunali abbiamo messo alle strette il presidente e il sindaco, rivela dettagli al dir poco inquietanti.
Se è vero che dopo la seduta di ieri della conferenza dei capigruppo, il presidente Garaffa ha autorizzato, “nelle more dell’affidamento in economia del servizio”, le emittenti televisive ad effettuare le riprese a titolo gratuito (cosa che sarebbe potuta avvenire benissimo già un anno fa), le modalità con cui si è arrivati a questa decisione suonano più come un modo per coprire quella che, nella migliore delle ipotesi, è una clamorosa gaffe del sindaco Abbate.

È bene ricordare, infatti, che in occasione dell’ultima seduta del Consiglio comunale il presidente ha dato notizia della proposta ricevuta da un’emittente, Canale 74, per trasmettere gratuitamente le riprese di ogni seduta: solo dopo questa circostanza, ieri in conferenza dei capigruppo abbiamo avuto notizia che la stessa richiesta è arrivata da Video Mediterraneo. Quest’ultima emittente, alla data del 24 novembre, ha presentato una richiesta facendo riferimento ad una precedente lettera protocollata già un anno prima, il 2 luglio 2013, contenente la stessa medesima richiesta.
Di quest’ultima richiesta è chiaro che nessuno di noi ha mai avuto notizia, nonostante abbiamo tirato fuori quest’argomento mille volte in Consiglio comunale.

Allora, com’è possibile che questa richiesta sia stata tenuta nei cassetti - e in quali cassetti? - per oltre un anno?
O eventualmente, dove si è inceppato il meccanismo del protocollo?
Chi ha omesso di informare il presidente del Consiglio della richiesta di riprendere gratuitamente i lavori del consiglio comunale?
Sarebbe opportuno che il sindaco avviasse una verifica interna perché quello che è successo è di una gravità inaudita.
Diversamente, se il sindaco ha delle responsabilità personali e dirette rispetto a questo episodio, le metta subito in chiaro e lo faccia in Consiglio comunale, altrimenti non farà altro che aggiungere mancanza di trasparenza a mancanza di trasparenza, determinando al Comune di Modica una situazione di inaudita gravità.

Michele Colombo
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg