Cronaca Santa Croce Camerina 04/12/2014 09:24 Notizia letta: 16114 volte

La mamma lascia Loris a casa e va al corso di Bimby

Perché mente?
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-12-2014/la-mamma-lascia-loris-a-casa-e-va-al-corso-di-bimby-500.jpg

Santa Croce Camerina - Le telecamere parlano chiaro. 

Veronica Panarello non ha mai accompagnato a scuola, a settanta metri dalla scuola, il figlioletto Loris.

I cani molecolari non annusano nulla nel luogo in cui lei dice di aver lasciato il bambino.

E neppure le telecamere. 

Si vede invece che appena usciti di casa lei e il bambino litigano, e Loris torna verso casa. 

Veronica lascia il fratellino più piccolo all'asilo.

La donna, eccezionalmente, non si reca nel panificio in cui ogni giorno comprava il panino al bambino. 

Torna a casa, lascia l'auto in garage, si intrattiene a parlare con una vicina, la ragguaglia di tanti particolari sulla sua intensa giornata, e poi va al corso sull'uso del Bimby al Castello di Donnafugata. 

Oggi si indaga sui due tentativi di suicidio della donna, sulla sua infanzia difficile: la madre che non la voleva, le quattro sorelle avute da padri diversi dal suo. 

E ora la disgrazia di un figlio uccisole da qualcuno, che usando una sola mano lo ha strangolato, lasciandogli però le impronte sul collo, e i graffi in viso. 

Poco accorto, l'omicida. 

Strangolato con un laccio

Loris è stato strangolato con una fascetta da elettricista tagliata che gli ha provocato anche le lesioni al collo. E' l'ultima novità che emerge dalla Procura sull'esame autoptico del corpo del bambino. Sempre secondo l'autopsia Loris presenta un ematoma al volto che può essere dovuto a una caduta.

Intanto si indaga sugli spostamenti della madre Veronica Panarello e su alcuni elementi sospetti. In primis i due sacchetti della spazzatura buttati in due cassonetti diversi ed entrambi lontani da casa. E nella Procura circola una voce: presto ci saranno nuovi indagati.
 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg